Skip to content

Effetti Analgesici e Cardiovascolari della Dexmedetomidina in Somministrazione Intratecale nel Gatto

Anestesia Spinale

L'anestesia spinale è stata eseguita in maniera sterile con le gatte posizionate in decubito sternale con gli arti posteriori rivolti cranialmente ed allungati simmetricamente ai lati del tronco in modo da ampliare al massimo lo spazio intervertebrale.

Le ali dell'ileo, il processo spinoso di L6 ed il processo spinoso di L7 sono stati utilizzati come punti di repere anatomici.

Dopo la preparazione chirurgica dell'area è stato inserito per via percutanea un ago spinale da 22 G (Pic Indolor, Artsana SpA, Italia) a livello dello spazio L6-L7 in posizione mediana e con la bietta rivolta cranialmente.

In seguito alla fuoriuscita dal cono dell'ago di Liquido Cefalorachidiano (LCR) è stato somministrato, in un tempo di due minuti, un volume complessivo di 0,25 ml/kg diluendo i farmaci in Soluzione Fisiologica.

Dopo aver atteso cinque minuti in decubito sternale, in seguito all'esecuzione dell'anestesia spinale, i pazienti sono stati trasferiti in sala operatoria.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Effetti Analgesici e Cardiovascolari della Dexmedetomidina in Somministrazione Intratecale nel Gatto

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Martina Argano
  Tipo: Tesi di Master
Master in Master di II Livello in Anestesia e Terapia del Dolore Degli Animali da Compagnia e dei Non Convenzionali
Anno: 2013
Docente/Relatore: Angela Briganti
Istituito da: Università degli Studi di Pisa
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 35

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sterilizzazione
anestesia
bupivacaina
terapia del dolore
gatto
effetti cardiovascolari
anestesia spinale
ovarioisterectomia
dexmedetomidina
anestesia intratecale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi