Skip to content

Turismo Digitale: il viaggio ai tempi dei social media

L’influenza dei social media sul comportamento del viaggiatore

I social media influenzano i viaggiatori in tutte le fasi del viaggio: prima, nella fase di pianificazione in cui un video o una foto possono ispirare e stimolare un potenziale viaggiatore; durante il viaggio, quando il viaggiatore ricerca informazioni e cose da fare nella destinazione; e dopo, una volta tornato a casa.
L’influenza dei social media sul comportamento del viaggiatore è molto elevata soprattutto nella fase di pre-viaggio, quando il viaggiatore viene influenzato nei processi decisionali e di acquisto del viaggio dai contenuti generati dagli utenti sui social (UGC). I social media possono giocare un ruolo chiave per confermare la decisione di viaggio presa oppure possono portare il viaggiatore a cambiare qualcosa e a migliorare l’organizzazione del viaggio.
In questa fase il viaggiatore ricerca informazioni sul web: qualsiasi situazione imprevista o commento negativo potrebbero influenzare la pianificazione del viaggio con alcune modifiche.

Nella fase di pre-viaggio i viaggiatori eseguono principalmente 6 attività online:
-> ricerca di un viaggio imminente;
-> Lettura delle recensioni di altri viaggiatori;
-> Ricerca di destinazioni, hotel, voli;
-> Visione di un video di viaggio;
-> Richiesta di maggiori informazioni su un prossimo viaggio;
-> Visione di contenuti di viaggio o recensioni di amici o familiari;

I social media nella fase di pre-viaggio vengono utilizzati principalmente per decidere dove andare e per cercare nuove idee.
Grazie allo sviluppo delle tecnologie mobili (come abbiamo visto nel paragrafo precedente) i viaggiatori continuano a cercare informazioni e prendere decisioni anche durante il viaggio. L’attività principale è la ricerca di informazioni sul clima, sui ristoranti, sulle varie recensioni e sulle attività da svolgere durante il soggiorno. Il turista oggi può attingere a una elevata quantità d’informazioni, grazie soprattutto all’accesso sempre più universale a internet.

Un’altra attività legata all’uso dei social media è la possibilità di condividere in tempo reale la propria vacanza: le attività turistiche sono strettamente legate ai contenuti visivi, che diventano una sorta di “cartolina digitale”, condivisa con la propria rete di contatti, un modo che il viaggiatore utilizza per far sapere a tutti dove si trova, che luogo sta visitando, cosa sta facendo e cosa sta vedendo.
La cartolina un tempo era la forma più popolare di comunicazione tra il luogo di vacanza e casa propria, ma oggi è stata sostituita dai social network. Circa due terzi (61%) dei partecipanti a un sondaggio ha affermato di utilizzarli durante le ferie. In un periodo in cui le cartoline non le spedisce più nessuno - secondo Skyscanner soltanto un viaggiatore su 20 oggi invia una cartolina – la startup EMotion ha cercato un modo per rilanciare il fascino delle vecchie cartoline, facendo riscoprire la meraviglia di ricevere una cartolina direttamente sui propri dispositivi digitali attraverso l’app “PEM Cards”.

PEM Cards è la nuova rivoluzionaria app dedicata al settore turismo. Ideata dalla startup EMotion, nasce con l'ambizioso obiettivo di rilanciare in digitale una datata forma di promozione turistica come la cartolina, provvedendo alla realizzazione fisica, all'affrancatura e alla spedizione della stessa, evitando al turista le operazioni di ricerca francobollo e cassette/uffici postali. In questo caso la sfida è duplice: da una parte un prodotto che emozioni l'utente tramite l'invio di cartoline e messaggi personalizzabili, dall'altra un potente strumento di promozione turistica per alberghi, tour operator, operatori del settore.
Recentemente è nata una collaborazione tra Google e Touring Club Italiano che ha lo scopo di portare alla luce migliaia di cartoline storiche sul portale Arts & Culture. La raccolta offre la possibilità al viaggiatore di poter vedere come erano una volta monumenti e luoghi famosi delle nostre città. Con questo tentativo di digitalizzazione da parte di questi due colossi del web, si è voluto conservare la tradizione adattandole alle esigenze del turista di oggi, sempre proiettato verso il futuro ma con uno sguardo al passato.

Nella fase del post-viaggio, il turista posta contenuti relativi ai viaggi sui social media, e scrive recensioni online. Nonostante l’aumento della condivisione in tempo reale durante il viaggio, dovuta ad una sempre maggiore presenza di internet nella destinazione scelta, le attività di condivisione possono continuare anche dopo l’iter.
Una volta tornato a casa infatti, il viaggiatore valuta la qualità dell’intera esperienza di viaggio e sviluppa un giudizio complessivo sulla soddisfazione della vacanza: Questa valutazione viene poi pubblicata come una recensione sui vari siti web specifici per uno o più servizi fruiti durante il viaggio. In un mondo come quello attuale, dove la comunicazione digitale è fondamentale, è evidente che il turista che recensisce può essere considerato il nuovo comunicatore del XXI secolo.

Fino a qualche tempo fa, le destinazioni e le aziende turistiche erano infatti abituate a interfacciarsi solo con giornalisti e con i media tradizionali, programmi radiofonici e televisivi. Il web ha iniziato a popolarsi di persone che raccontano i viaggi e le esperienze vissute con commenti e giudizi, esprimendo quindi il loro punto di vista, influenzando i futuri viaggiatori.
La ricerca di recensioni e di informazioni sui social media ha anche l’obiettivo di ridurre la percezione di rischio e aumentare la percezione della sicurezza, come vedremo nel paragrafo successivo.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Turismo Digitale: il viaggio ai tempi dei social media

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Massano
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: scienze del turismo
  Corso: Turismo Culturale
  Relatore: Mauro Palumbo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 63

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi