Skip to content

Network marketing nel mondo 2.0. - I social media ed il caso Pm-International

Metodi comunicativi in rete adottati dalle aziende di vendita diretta

Prima della diffusione di internet la modalità di comunicazione per il marketing multilivello, era il one-to-one, il Web 2.0. non porta l’eliminazione di questo ma contrariamente, lo plasma rendendolo un atteggiamento con diffusione su scala globale in maniera capillare.

L’utilizzo dei social media come strumento di diffusione del network marketing può essere classificato in 3 tipologie di azioni (Guerini, 2013):

- Comunicazione reattiva: il Web 2.0 permette di diffondere maggiori informazioni riguardo l’azienda ed il suo core business. L’azienda di network marketing deve saper sfruttare la rete come “strumento di informazione verso la propria rete” facendo leva sulla velocità di diffusione delle informazioni.

- Comunicazione per scopi promozionali: i social media sono un mezzo pubblicitario molto meno costoso rispetto ai mass media, questo porta le aziende di network marketing ad avvicinarsi a questa tipologia di comunicazione, sostituendola o affiancandola alle
forme offline. Questa tecnica è stata caratteristica fondante il vantaggio competitivo di molte aziende di vendita diretta negli ultimi anni, presentandosi molto spesso come aziende di nicchia non presenti sul mercato dei mass media quasi ad evidenziare caratteristiche qualitative affrontate precedentemente con il caso dell’azienda tedesca PM-International.

- Recruiting: i social media sono utilizzati, nella loro accezione più comunicativa, come strumento di ricerca di nuovi distributori. Il web 2.0. rappresenta l’invito, il party, il catalogo e molti altri aspetti tipici del network marketing originario, il risultato finale porta un guadagno di tempo e quindi un vantaggio per il distributore e per il consumatore.

La fase di recruiting risulta una delle fasi più importanti per un networker e l’utilizzo della rete può semplificarla molto soprattutto nelle fasi di ricerca rispetto che nella fase di conclusione della procedura di iscrizione alla rete.

Strategie competitive online
La strategia competitiva delle aziende di network marketing è stata ampliata attraverso l’utilizzo dei social media in quanto caratterizzati da (Guerini, 2013):

- Addressability: I social media permettono al distributore di comunicare con clienti e networker reali o potenziali portando un conseguente aumento di fatturato diretto attraverso la vendita ed indiretto attraverso l’ampliamento della rete personale. Internet ha innovato anche il mondo delle vendite, affiancando alla vendita tradizionale il sistema del commercio elettronico, strumento che permette di operare 24 ore su 24 semplificando l’operazione d’acquisto.

Il Web 2.0. porta il potenziale cliente in una posizione sempre più vicina al networker agevolando la comunicazione tra le due parti rendendo la conclusione dell’operazione di acquisto-vendita molto più semplice e diretta, allo stesso tempo avvicina il cliente reale al venditore rafforzando la loro relazione rendendola duratura e solida.
[...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Network marketing nel mondo 2.0. - I social media ed il caso Pm-International

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giulia Romanelli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Emanuela Prandelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 72

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

marketing
amway
herbalife
bocconi
social media
multilevel marketing
network marketing
networker
fitline
pm international

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi