Skip to content

Gli Exchange Traded Funds: Analisi di dati empirici e prospettive di crescita

Le prospettive future degli Exchange Traded Funds

Le caratteristiche tipiche degli ETF li rendono strumenti assai utili per un investitore, tuttavia la comprensione delle dinamiche e dei dati che determinano l’andamento di un indice può risultare un lavoro complesso.
Le più recenti tecnologie finanziarie, coadiuvate dai recenti sviluppi dell’intelligenza artificiale, hanno permesso nel 2017 la creazione di due fondi gestiti interamente dall’intelligenza artificiale, capace di prendere decisioni al posto del gestore del fondo.

Questi possono essere inseriti nell’innovativa categoria degli ETF attivi, in quanto il loro obiettivo è sovraperformare gli indici di riferimento. Il primo fondo attivo guidato da intelligenza artificiale è di origine canadese e si chiama “Horizons Active A.I. Global Equity Etf”, ha commissioni annue del 0,55% ed è guidato da algoritmi basati sugli strumenti tipici dell’analisi tecnica, al fine di investire sugli ETF più promettenti quotati nel Nord America.

Il secondo ETF è “AI Powered Equity ETF”, ha commissioni annue pari allo 0,75% e sceglie gli investimenti analizzando in maniera simultanea gli andamenti storici degli ultimi dieci anni e le novità di carattere finanziario e non di migliaia di titoli del mercato statunitense. Il cuore dell’ETF è il sistema “Watson”, creato dalla nota società informatica “IBM” e dotato di enormi capacità di calcolo e raccolta di informazioni. Si può dire che questo sistema informatico sia un vero e proprio cervello evoluto, in grado di imparare dai propri errori ed operare lasciando da parte le problematiche dovute alle emozioni umane.

Gli strumenti dotati di intelligenza artificiale sono di recente diffusione (hanno circa un anno di vita) e al momento, nonostante le soddisfacenti performance conseguite, non possono ancora essere considerati strumenti sicuri. Il settore risulta ancora agli albori e verrà sicuramente sviluppato negli anni avvenire, con tecnologie sempre più evolute e potenti. Molto dipenderà dagli investitori e dalla fiducia che essi decideranno di dare per lo sviluppo di queste nuove forme di investimento.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Gli Exchange Traded Funds: Analisi di dati empirici e prospettive di crescita

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marco Busetto
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Elisa Cavezzali
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 36

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

storia
storia
fondi
fondi di investimento
borsa italiana
fund
etf
exchange
traded
indicizzati
quotati
fondi
fondi di investimento
borsa italiana
fund
etf
exchange
traded
indicizzati
quotati

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi