Skip to content

Origami Design

Origami e Design

E’ stata fin qui proposta un serie di esempi su come l’arte dell’origami sia riuscita ad amalgamarsi in ambiti diversi da quello strettamente decorativo, attribuendo alla piegatura della carta inedite funzioni oltre all’impiego di materiali alternativi.
In questo paragrafo vengono invece indagate le applicazioni dell'origami all’interior design e nell’arredo urbano.
Sono tantissimi i progettisti che hanno dedicato parte delle loro creazioni all’arte orientale lasciandosi ispirare dalla piegatura della carta per creare mobili, vestiti e complementi d’arredo creativi, innovativi e particolari. Non solo una contaminazione di forma ma anche di uso. La versatilità della piegatura della carta permette di sperimentare nuove forme e utilizzi inaspettati di oggetti di uso comune. Un complemento d’arredo rivisitato in questa chiave risalta per la pulizia e armonia delle forme; il design appare ricercato anche per oggetti raramente abbinati ad un contenuto estetico.

Sfruttare la piegatura senza elementi di giunzione aumenta la resistenza e l’eventuale impermeabilità. Una definizione del motivo per cui queste forme suscitino particolare interesse viene data nel libro The definitive visual history design:

“I disegni simmetrici hanno ordine, stabilità e armonia. Il tipo più semplice di simmetria è bilaterale, in cui gli elementi sono posizionati specularmente su entrambi i lati di un asse immaginario. L'amore per la simmetria viene spesso considerato radicato nella natura umana e costituisce la base della nozione convenzionale di bellezza”.

Interior Design
L’arredamento d’interni riguarda la progettazione di spazi ed oggetti all'interno di un luogo chiuso, sia esso un'abitazione privata, un esercizio commerciale, uno spazio ricettivo o un ambiente di lavoro. Caratteristica peculiare dell’interior design ispirato all’arte dell’origami è la pulizia delle forme caratterizzate da linee semplici ma visivamente interessanti che conferiscono originalità ed eleganza al progetto.

Le linee dell’origami design ricordano in qualche misura il minimalismo degli anni ’60. Caratteristiche sono le forme monocrome, geometriche, il colore nero e bianco, superfici lisce lucidi o opache.

Nel presente lavoro ci si sofferma in particolare sull’analisi di alcuni elementi emblematici di interior design che sfruttano la geometria dell’origami e materiali alternativi. Successivamente viene operata una valutazione su quanto l’ispirazione all’origami possa far accrescere la user experience, cioè l’esperienza emotiva d’acquisto del cliente, la facilità di stoccaggio e trasporto, i vantaggi del materiale e della tecnica delle piegature rispetto all’uso di saldature o giunzioni.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Origami Design

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Jacopo Diana
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: Università Telematica San Raffaele
  Facoltà: Moda e Design Industriale
  Corso: Disegno industriale
  Relatore: Stefano Chiarenza
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 75

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi