Skip to content

Analisi della leadership nei Reparti Speciali della Polizia di Stato

I Reparti Speciali della Polizia di Stato – il contesto

Chiudiamo il capitolo dando uno sguardo all’ambito di riferimento nel quale la nostra analisi si svolge: i reparti speciali della Polizia di Stato. Questi reparti sono nuclei specializzati, in grado di esprimere una professionalità altamente qualificata, necessaria per operare in situazioni articolate e complesse. Il personale che fa parte di questi reparti viene addestrato duramente e viene preparato al meglio per affrontare situazioni complesse ed impreviste, ognuno relativamente alla propria specializzazione. Nell’ambito del Dipartimento della Pubblica Sicurezza esistono diverse articolazioni operative, distinte in apposite divisioni o reparti di specialità.

Le divisioni di riferimento a cui rivolgeremo il nostro sguardo dipendono in particolare da due differenti Direzioni Centrali: La Direzione Centrale per la polizia di prevenzione (DCPP) e la Direzione Centrale per la polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e per i reparti speciali della Polizia di Stato. All’interno della prima, che svolge attività di analisi, indirizzo e coordinamento info-operativo in materia di terrorismo e di eversione, nonché in ordine a quei fenomeni sociali e politici che possono avere riflessi sull'ordine e sulla sicurezza pubblica del paese è inquadrato il N.O.C.S. (Nucleo Centrale Operativo Sicurezza).

Quest’ultimo, oggetto di analisi, considerato di fatto il reparto speciale della Polizia di Stato per eccellenza, è passato agli onori della cronaca per aver portato a termine, il 28 gennaio 1982, con un blitz durato poco più di 90 secondi, la liberazione del generale americano James Lee Dozier rapito e trattenuto in ostaggio da un commando delle Brigate Rosse. Inquadrati nella seconda divisione si trovano invece diversi altri reparti al cui personale sono richieste elevate prestazioni sia fisiche che psicologiche.

Tra questi reparti ho scelto di rivolgere la mia indagine ai due che maggiormente si avvicinano all’operato del NOCS in ordine a impegno formativo ed obbligo di continuo addestramento richiesto al proprio personale. In particolare i reparti oggetto di analisi in seno alla Direzione Centrale per la polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e per i reparti speciali della Polizia di Stato sono: I reparti artificieri ed I reparti sommozzatori.

Il nostro contesto di indagine è inoltre caratterizzato dal fatto che all’interno di questi tre reparti (N.O.C.S., sommozzatori e artificieri) vi sono uffici autonomi o vere e proprie sezioni distaccate a capo delle quali possono trovarsi, in veste di responsabile o di capo, gli ufficiali ed i sottoufficiali che di volta in volta, per effetto della progressione automatica di carriera, si trovano ad occupare la posizione apicale. Ecco il motivo per il quale il tema della leadership e della sua percezione da parte di chi prima la subisce e successivamente potrebbe esercitarla assume ancor più un’importanza primaria.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Analisi della leadership nei Reparti Speciali della Polizia di Stato

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Carriera
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: Università Telematica Unitelma La Sapienza di Roma
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Scienze dell'amministrazione
  Relatore: Barbara Sena
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 78

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

leader
leadership
polizia
stili
contingenza
trasformazionale
speciali
carismatica
situazionale
reparti

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi