Skip to content

I sentieri di Italo Calvino

Il mondo dell'editoria

Già dal primo dopoguerra in Italia, e in particolare a Torino, la cultura vive una stagione di fermento che, seppur tra varie difficoltà, continuerà fino all'avvento del fascismo ed oltre, ricevendo poi un'ulteriore spinta dopo la Seconda Guerra Mondiale.
Si diffondono le riviste: “Ordine Nuovo”, quotidiano di cultura socialista fondato da Antonio Gramsci nel '19; “Cuor d'oro”, quindicinale per ragazzi, che vale la pena segnalare per l’eccelsa direzione di Onorato Castellino, per i contenuti moderni, per gli articoli di carattere storico culturale insoliti per un pubblico di ragazzi, ma soprattutto per la veste grafica innovativa alla quale collaborarono famosi illustratori; la rivista “Il Baretti”, che sopravvisse persino alla morte del suo creatore, Piero Gobetti; “Il Pensiero Popolare” e “Primo Tempo” nel campo cattolico; “La Cultura”, fondata da De Lollis nel '21 e passata poi a Giulio Einaudi nel marzo '34, che dovette chiudere nel maggio '35 perchè buona parte dei suoi collaboratori venne arrestata dal regime fascista.
Anche l'attivita` delle case editrici si fa piu` intensa: tra le piu` antiche d'Italia troviamo a Torino la UTET e la Loescher, leader nel settore scolastico; nasce la SEI (Società Editrice Internazionale), su iniziativa dei salesiani; Piero Gobetti Editore, pur privo di patroni, padrini e disponendo di scarsi mezzi finanziari, si occupa di saggi politici, in un'epoca davvero difficile per la libertà di stampa non allineata al regime dominante; la casa editrice Slavia pubblica soprattutto opere straniere tradotte, contribuendo così alla sprovincializzazione della cultura italiana, ed è qui che confluiscono molti degli intellettuali antifascisti del tempo; infine la Giulio Einaudi Editore, creata nel '33, si inserisce perfettamente in questo clima di intenso fervore politico-culturale.

Nel secondo dopoguerra è ancor più vivo quel sentimento d'impegno che porterà la maggior parte degli editori (e con essi tutti gli intellettuali) a svolgere il proprio lavoro con passione, dedizione, e la forte volontà di lasciare un segno nella storia.
Negli anni Cinquanta, il periodo in cui Calvino inizia la sua attività continuativa all'Einaudi, l'editoria vive ancora la sua fase artigianale; i rapporti tra agente letterario ed editore e quelli tra editore e autore sono personali, suscitano spesso discussioni fruttuose, contribuiscono ad una crescita. A partire dagli anni Settanta, le case editrici saranno progressivamente fagocitate dai gruppi industriali e cominceranno a perdere quest'aspetto “familiare”; punteranno per lo più ai guadagni, ricercati in ambiti anche completamente diversi da quello dell'editoria libraria; vedranno scomparire la figura dell'editore “puro”.

Questo brano è tratto dalla tesi:

I sentieri di Italo Calvino

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alessandra Scifoni
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Lettere
  Corso: Lettere moderne
  Relatore: Francesco Tronci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 135

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi