Skip to content

Competitor e tensioni strategiche del mercato degli smartphone

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Zingariello
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Cinzia Genovino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 33

Il mercato della telefonia mobile sta vivendo per la prima volta una consistente fase di calo. Secondo i dati di fine 2018, sono da 5 trimestri di fila che le vendite sono in diminuzione, a testimonianza di un settore ormai saturo, con un numero fin troppo elevato di brand e modelli che talvolta mandano in tilt il consumatore meno esperto. Le motivazioni di tale contrazione possono essere molteplici: lancio di modelli diversi a breve distanza l’uno dall’altro, la concorrenza sempre più agguerrita e spregiudicata, ma anche fattori macroeconomici, come l’indebolimento generale del potere d’acquisto nei paesi sviluppati e la guerra commerciale fra usa e cina. Proprio il paese asiatico, che da solo assorbe oltre un terzo delle vendite mondiali, rappresenta “l’ago della bilancia” dell’intero settore. Il calo del fatturato di Apple dell’ultimo semestre del 2018, ad esempio, è dovuto proprio alle vendite inferiori rispetto alle previsioni in Cina, così come oggi i principali competitor internazionali dei brand “storici” sono proprio cinesi. La volontà è quella di analizzare l’evoluzione – o involuzione, a seconda dei punti di vista – di un mercato che ad un certo punto sembrava potersi non arrestarsi mai e dei suoi principali attori, i vari brand, con le loro strategie, i loro punti di forza e di debolezza. Infine, è possibile anche cercare di carpire quelli che potrebbero essere i risvolti futuri, in virtù delle recenti tecnologie introdotte nelle varie fiere e mostre e di come i produttori stanno cercando di implementarle per renderle accessibili ai consumatori.​

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Zingariello
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Cinzia Genovino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 33

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
14 2. ANALISI DELL’ARENA COMPETITIVA 2.1 APPLE E SAMSUNG: DUE COLOSSI A CONFRONTO Oltre 500 milioni di smartphone inviati in un anno. Più del 35% di quota di mercato a livello mondiale. Quasi 500 miliardi di fatturato. Basterebbero questi 3 dati 38 per presentare le due aziende più importanti (o quasi) del settore. Cifre, fra l’altro, impressionanti se para- gonate con il resto dei competitor. Apple e Samsung si contendono da anni la palma di best of breed 39 della telefonia mobile, incarnando filosofie e strategie per certi tratti diverse, ma convergenti allo stesso tempo. Due brand capaci di sapersi imporre con la “forza” e, nel tempo, di creare anche delle mode. Oggi a chiunque si chieda il primo marchio di smartphone che gli venga in mente (probabilmente) risponderà Apple o Samsung. Siamo difronte a due aziende che hanno saputo cogliere le opportunità di un settore agli albori, reinventando il concetto stesso di telefonia, puntando sull’innovatività dei propri prodotti e sulla creazione di un ecosistema adatto alle continue esigenze degli utenti. Il binomio Apple-Samsung offre anche il meglio a livello di OS mobili: iOS da una parte ed Android in una delle sue migliori reincarnazioni dall’altra, mettendo da parte i prodotti realizzati direttamente da Google. 40 Da questo punto di vista, un elemento importante è co- stituito dalla progettazione del software. Apple, infatti, integra nel suo processo produttivo tutte le fasi, partendo al design, passando per l’hardware e, infine, realizzando il Sistema Operativo. Processo controllato in ogni singolo dettaglio, in modo estremamente metico- loso, con l’obiettivo di assicurare all’utenza finale un prodotto “pregiato”, premium, garan- tendo un’esperienza d’uso appagante sia per i neofiti che all’utente business, data la intuiti- vità della User Interface. Samsung, d’altro canto, è stata una fra le prime aziende a investire e credere nel progetto Android, dando una grande mano allo sviluppo dell’OS “made in Google” e concentrandosi esclusivamente su di esso, capendo prima di altri 41 che le soluzioni alternative non erano altrettanto valide 42 . Due aziende uniche nel loro genere, con modelli di business differenti, che per anni si sono contese un mercato in forte espansione, ma che oggi sembrano non riuscire a tenere bene il passo con la crescente concorrenza e a rispondere agli stimoli esterni. 38 fonte Strategy Analytics: Global Smartphone shipments in 2018 39 “migliore della razza” 40 in passato la linea “Nexus”, sostituita dal marchio Pixel. 41 ad. es. Nokia 42 Windows Phone e Bada (creato dalla stessa Samsung)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi