Skip to content

Finanza comportamentale e la valutazione del prezzo delle opzioni

Informazioni tesi

  Autore: Michele Grespan
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Paolo Pianca
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 167

La tesi è articolata in quattro capitoli. Nel primo capitolo è spiegato come il nostro sistema cognitivo acquisisce ed elabora le informazioni provenienti dal mondo esterno, e tratta gli errori commessi dagli individui nella stima delle probabilità degli eventi futuri dovuti a una percezione distorta delle probabilità oggettive. Nel secondo capitolo vengono esaminate e messe a confronto la teoria dell'utilità attesa e la Teoria del Prospetto ed è illustrato brevemente il Mental Accounting, un altro modello comportamentale proposto da Richard H. Thaler. Il terzo capitolo ha per oggetto l'equity premium puzzle, l'influenza dei fattori psicologici sull'esercizio delle stock option ed un modello per il calcolo del prezzo teorico delle opzioni call proposto da Christian Wolff, Cokki Verluis, Thorsten Lehert che si rifà alla Teoria del Prospetto nella versione Cumulativa proposta da Kahneman e Tversky.
Nel quarto e ultimo capitolo viene verificata la validità del modello di Wolff, Verluis e Lehert usando come sottostanti alcuni titoli del mercato italiano.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione La finanza comportamentale nasce come risposta alle anomalie che si riscon- trano quotidianamente nei mercati finanziari. È una teoria descrittiva che fa uso dei principi della psicologia cognitiva e di studi di natura sperimentale per interpretare e spiegare i comportamenti degli operatori finanziari. Questo filone di ricerca sostiene che l'analisi dei mercati finanziari, attraverso la teoria finanziaria classica, sia incompleta e poco esaustiva, perché non è in grado di spiegare alcuni comportamenti assunti dagli agenti economici nei mercati finanziari. Il modello teorico su cui si fonda la teoria finanziaria classica è la teoria nor- mativa della decisione, che trova i suoi fondamenti nell'opera di Von Neumann e Morgnestern denominata: Theory of Games and Economic Behavior. La teoria normativa della decisione basa la propria struttura sulla teoria dell'utilità attesa, la quale presuppone che gli individui siano perfettamente razionali, abbiano sempre delle preferenze coerenti a un predeterminato siste- ma di assiomi e siano in grado di utilizzare tali preferenze in maniera siste- matica per massimizzare l'utilità attesa. Alcuni studiosi di finanza comportamentale, attraverso studi di mercato ed esperimenti creati ad hoc in laboratorio, hanno rilevato che gli individui commettono sistematicamente errori di ragionamento e di preferenze, non rispettando così il principio economico della massimizzazione dell'utilità at- tesa nelle scelte. Questo perché l'individuo normale spesso non opera in modo razionale, ma è continuamente influenzate da fattori emotivi e percettivi. Gli studi di finanza comportamentale cercano, quindi, di fornire una spie- gazione di taglio psicologico ad alcuni fenomeni di natura finanziaria, che sono incomprensibili alla luce della teoria finanziaria classica, come ad esem- pio la bassa partecipazione al mercato finanziario, l'errata percezione del- la relazione rischio/rendimento, il disposiction effect, l'elevato turn-over dei titoli in portafoglio, l'equity premium puzzle, ecc. Inoltre, tali studi sono utili perché consentono agli operatori finanziari di individuare gli errori comportamentali che stanno alla base dei fenomeni ap- 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

assiomi utilità
disposiction effect
equity premium puzzle
euristiche
fattori psicologici
finanza comportamentale
funzione di ponderazione delle probabilità
funzione di valore
hedonic framing
house money effect e break even effect
il senno di poi
illusione di controllo
indice di volatilità vix
kahneman e tversky
mental accounting
opzioni
overconfidence
prezzaggio con cumulative prospect theory
stock option
teoria del prospetto
teoria del prospetto cumulativa
utilità attesa

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi