Skip to content

EU Competition Law and the Automobile Industry

Informazioni tesi

  Autore: Lorenzo Giuseppe Gugliotta
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2015-16
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Scuola di Economia e Scienze Politiche
  Corso: Studi Europei - Diritto dell'Integrazione Europea
  Relatore: Paolo Piva
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 240

Competition law has a strong influence on the automobile industry, even if this sector's concentration rates do not raise the same antitrust concerns as, for example, chemical or telecommunication industries. Starting out with vertical agreements, this work will show that the motor vehicle sector has proven decisive in shaping the very notion of “competition” and the relationship between Articles 101(1) and 101(3) TFEU, which is best understood by the distinction between allocative vs. productive efficiency. This distinction helps in turn explain the role of non-competition objectives within antitrust proceedings.
The thesis will build on those findings to assess crisis agreements and mergers between auto manufacturers; it will conclude with a prospective case study on antitrust solutions for the rescue of the Volkswagen Group, should it end up impossibly oppressed by financial burdens in the wake of the “Dieselgate” scandal.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduction The present work aims at investigating the application of the competition law of the European Union (EU) to the automobile industry. Undertakings active in this sector in Europe are among the most influential economic operators in terms of GDP, innovation and employment in the EU. 1 However, while vertical relationships between car manufacturers and distributors of motor vehicles have been at the core of EU competition law, the industry is not at the top of competition policy concerns as far as horizontal relationships are concerned; this is because the European automobile market is a competitive environment and lacks worrisome degrees of concentration. However, in spite of this, two facts have to be kept in mind: first, in order to reach rapidly increasing optimal scales the global automobile sector is on a trend towards more consolidation, and this trend also affects the EU market since the biggest manufacturers operate on a global basis; second, the conditions of competition among automakers are not levelled across EU Member States, meaning that the competitive structure of the EU market as a whole may not correspond to the structure of some national markets. The authors starts off in Chapter 1 by highlighting the business reality and the main economic features of the European car industry, also providing insights on the definition of the relevant market in this sector; defining the relevant market is crucial no matter which area of antitrust is being applied, since it is key to circumscribe the product and geographic scope of the commercial practices to be assessed. In Chapter 2, after sketching the general framework of EU competition law, we focus on the EU rules on anti-competitive agreements (Article 101 TFEU); we start from the premise that the EU competition authorities have frequently allowed policy considerations other than competition concerns strictu sensu to shape the application of Article 101. This reality, which stands upon a flawed economic approach, has had two diametrically opposite consequences: on the one hand, the internal market policy has usually lead the Commission to a formalistic application of Article 101(1), particularly evident in the context of the car sector and the sector-specific block exemptions (Section 2.4); on the 1 Relevant statistics are provided in the Annex. 9

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

rule of reason
competition law
automobile industry
dieselgate
concentration and merger
crisis agreement
vertical agreements
distribution of motor vehicles
public policy antitrust
state aid

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi