Skip to content

La comunicazione nella fantascienza

Estratto della Tesi di Massimo Acciai

Mostra/Nascondi contenuto.
13 intellettuali, “stravolgimento ironico dei filos ofi di Platone” 26 . I nuovi governanti nascondono i libri e ne proibiscono agli altri la lettura(l'intellettuale arrivato al potere tende a difendere i propri privilegi), tuttavia li leggono e sono, a volte, dei veri esperti come Mustapha Mond che cita Shakespeare durante il dialogo con il Selvaggio. Dall‟altra parte ci sono i ribelli che fanno del libro la propria arma nella lotta contro il potere che si svolge prima di tutto sul piano linguistico. Nelle discussioni abbondano le citazioni 27 , in particolare dalla Bibbia e da Shakespeare (il titolo del romanzo è una citazione da The Tempest). Mond, persona coltissima e carismatica che riesce, in un certo senso, ad avvicinarsi alle posizioni dell‟opposizione(è stato anche lui sul punto di essere mandato in esilio in Islanda), fa notare al Selvaggio che anche se facesse leggere l'Otello, nessuno nel Mondo Nuovo lo capirebbe, tanto si è ormai distanti dalla mentalità del passato. Sui rapporti tra due differenti tipi di culture: quella letteraria appartenente al passato e quella scientifica dei tempi nuovi, Huxley si soffermerà in un saggio 28 , inserendosi in un dibattito dalle origini antiche. In Nineteen Eighty-Four 29 (1949) la ribellione del protagonista, Winston Smith, comincia dalla scrittura clandestina di un diario; di nuovo la scrittura come strumento di opposizione al regime. Ogni azione individualistica viene severamente punita dal Big Brother, il Grande Fratello a capo del fantomatico Partito e Smith è già condannato in partenza. In Oceania, uno dei tre super- stati totalitari in cui è diviso il pianeta, si fa una traduzione sintetica dei classici in neolingua 30 . Trionfa la pornografia 31 e i romanzi popolari prodotti in serie, a conferma della tesi di Eco secondo cui il romanzo popolare non può essere rivoluzionario I quotidiani di regime riportano notizie completamente false e cambiano in continuazione per adattarsi al presente. Il lavoro di Winston, strumento passivo del potere, consiste proprio nel correggere quotidiani e documenti ufficiali secondo le disposizioni che gli giungono dall‟alto, in neolingua. Un giorno entra in possesso del Libro per eccellenza, il The Theory and Practice of Oligarchical Collettivism, il vangelo dell‟opposizione clandestina guidata da Goldstein (personaggio non meno simbolico e sfuggente del Grande Fratello), in cui si spiega il vero significato degli slogan del Partito e il reale scopo della sua politica. Si scoprirà poi che il libro proibito è stato scritto in realtà dallo stesso O‟Brien, l‟inquisitore di Winston: il Partit o crea la propria opposizione fantasma per perseguire i propri scopi., Fino alla fine si resta nel dubbio se esista veramente una congiura per rovesciare il Grande Fratello, anche se l‟ipotesi più attendibile sembra propendere per il no. Orwell riporta ampi brani del libro proibito che ha così la funzione di chiarire anche al lettore la logica perversa e spaventosa della sua anti-utopia. Per Burgess “è l‟evoluzione fraudolenta dei media a produrre nei più l'ottundimento di qualsivoglia capacità critica (...) il testimone passa nelle mani dei talkshawmasters televisivi” 32 e alla civiltà dei consumi. Vediamo il ruolo del libro nella sua opera più nota, A Clockwork Orange (1962), anch‟essa un‟antiutopia ambientata in un futuro molto prossimo. Alex è un giovane teppista che pratica il gioco della violenza insieme al suo gruppo di amici, finché non viene catturato dalla polizia e sottoposto, con il suo consenso, ad un rivoluzionario metodo di correzione denominato Trattamento Ludovico (torneremo a parlarne più avanti 33 ). Alex non dimostra molta simpatia per i libri in generale, tuttavia neppure gli scrittori e gli intellettuali fanno una bella figura; la prima vittima di Alex e della sua banda di teppisti è un professore di scienze, appena uscito dalla biblioteca con un libro sui cristalli che finirà stracciato. Questi appena può si vendica del giovane incontrato per caso nella stessa biblioteca dopo il Trattamento Ludovico. Lo stesso spirito di vendetta lo ritroviamo nello scrittore F.Alexander, altra sua ex-vittima, il quale nel momento in cui il giovane si rifugia paradossalmente a casa sua dopo il pestaggio da parte dei suoi ex-compagni, ora poliziotti, decide subito di strumentalizzarlo senza pietà nella sua lotta personale contro il governo. D‟altra parte la ve ndetta è ampiamente giustificata, visto il trattamento subito dalla banda di giovani delinquenti. Riguardo al personaggio dello scrittore c‟è da notare che, così come Orwell dedicava molto spazio alla citazione del Libro di Goldstein, così Burgess da ampi stralci dell‟utopia di F.Alexander (che non a caso porta lo stesso titolo del romanzo) in una lettura fatta dai teppisti stessi dopo essere entrati di forza in casa sua.
Estratto dalla tesi: La comunicazione nella fantascienza

Estratto dalla tesi:

La comunicazione nella fantascienza

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Massimo Acciai
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere
  Relatore: Luca Toschi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 176

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi