Skip to content

Sindacati e Partecipazioni statali. Il caso Lanerossi-ENI (1959-1973)

Estratto della Tesi di Lorenzo Chemello

Mostra/Nascondi contenuto.
La maggioranza di noi […] ha un contratto a termine. Sa cosa vuol dire? Una permanente minaccia del licenziamento, la condizione per sottoporci ad ogni possibile rappresaglia, e ad ogni sorta di umiliazioni 12 . Le caratteristiche dell'occupazione nell'Alto Vicentino consentono di comprendere come, a partire dalle prime forme di paternalismo in fabbrica alla fine dell''800, il ceto imprenditoriale riusciva a trarre vantaggio dal contesto locale dove l'agricoltura era un'attività basilare e dove le parrocchie erano il punto di riferimento sociale principe per le popolazioni della zona. Si era delineato un sistema sociale che Luigi Guiotto chiamerà «fabbrica totale» nel suo volume omonimo, riferendosi agli esempi industriali di Valdagno e Schio, intendendo con questa definizione la penetrazione nella vita civica, attraverso degli investimenti dell'imprenditoria laniera per la costruzione di case e la creazione di servizi non solo ai dipendenti delle rispettive aziende ma a tutta la cittadinanza, con il finanziamento di infrastrutture, diffondendo nel territorio circostante una presenza radicata dell'azienda nel tessuto sociale, creando quasi una dipendenza di fatto di quest'ultimo verso le iniziative sociali dell'azienda. Il termine primario che condiziona psicologicamente e socialmente i nuovi produttori è rappresentato dal mantenimento del doppio ruolo di operaio e contadino. Ciò blocca l'accettazione del mutamento avvenuto e dà invece la possibilità di continuare a riconoscersi nei valori di sempre 13 . L' “attaccamento” all'azienda era un fenomeno che trovava spiegazione nella tradizione del lavoro tramandato per generazioni. Al momento di assumere nuove maestranze, ricorrere a parenti o familiari degli operai che andavano in pensione rappresentava una prassi consolidata che favoriva la fedeltà e la riconoscenza all'azienda da parte delle famiglie coinvolte, consentendo di trarre vantaggio economico da questo in termini di meno scioperi e partecipazione a lotte rivendicative. Il «miracolo» italiano arrivò anche in Provincia di Vicenza. Il comparto che ebbe una repentina crescita sia a livello di numero di aziende che di occupato fu quello metallurgico. Il settore tessile nel 1959 ottenne degli ottimi risultati grazie ad una discesa del costo della materia prima, la lana grezza, e ad un livello di esportazione superiore all'anno precedente sostenuto in questo dall'accesso al Mercato Europeo Comune 14 . Sulla rivista della CGIL «Rassegna Sindacale» si 12 Ibidem. 13 LUIGI GUIOTTO, La fabbrica totale, Milano, Feltrinelli, 1979, p. 23. 14 «Dalla Relazione di bilancio per il 1959 del Lanerossi si apprende ad esempio che il prezzo medio all'esportazione per i prodotti dell'azienda è stato di 3847 lire al Kg. contro la media nazionale di L. 1725 e che l'esportazione dei prodotti Lanerossi è aumentata rispetto al 1958, del 57% nel settore dei tessuti ed ancor più in quello dei filati», V ALDO MAGNANI, Le caratteristiche economico-produttive e sindacal- professionali del settore laniero, in «Rassegna Sindacale», n. 31-32, 1960, p. 1556. 14
Estratto dalla tesi: Sindacati e Partecipazioni statali. Il caso Lanerossi-ENI (1959-1973)

Estratto dalla tesi:

Sindacati e Partecipazioni statali. Il caso Lanerossi-ENI (1959-1973)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Lorenzo Chemello
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Storia
  Relatore: Gilda Zazzara
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 149

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sindacato
partecipazioni statali
industria tessile
lanerossi
eni

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi