Skip to content

Servizi degli ecosistemi. Analisi e valutazione nelle Alpi lombarde

Estratto della Tesi di Francesca Romana Aniello

Mostra/Nascondi contenuto.
14 L ’ e c onomi a e c olog i c a in vece si concentra sul valore dei servizi naturali e tenta di include re qu e sti se rviz i ne l c a lcolo d e i pr e z z i: fa c e ndo p ropr i i c on c e tt i de ll ’e c olo g ia, quali i sistemi, la termodinamica e i cicli dei materiali, afferma che le risorse naturali e le altre specie sono in disponibilità limitata, hanno un valore e spesso sono fragili. I pr im i teor ici de ll ’e c on omi a , c ome Thoma s Malthus (1766 -1834), avevano intuito i li mi ti biofis ici a ll ’inte rno de i qua li ope r a va l’ e c on omi a de l loro tempo, ma a ll a fine d e l XVIII secolo la Rivoluzione industriale eliminò ogni dubbio circa i limiti della biosfera, grazie alla scoperta di nuovi materiali che sostituivano quelli che cominciavano a scarseggiare e a nuove tecnologie che permettevano di trarre profitti fino ad allora insperati 11 . Perciò, ai tempi di Smith e Ricardo, la natura era percepita come una risorsa immensa e inesauribile, la popolazione mondiale era un settimo di quella attuale e le tec nolog i e e stra tt ive e r a no mol to meno potent i e da nnose pe r l’a mbi e nte, quindi la pre oc c up a z ione pe r l’i mpatto de ll e a tt ivi tà a n tropic he sull ’a mbi e nte e ra p re ssoch é inesist e nte. Or mai pe rò l’indi pe nde nz a de ll ’a tt ivi tà e c onomi c a da ll a na tu ra non è più c re dibi le; se c ondo il Globa l F ootprint Ne twor k l’imp a tt o de ll ’uma nit à sul pi aneta supera la capacità della Terra di sopportarlo in modo sostenibile 12 . Secondo il “Living Planet Report 2008 ” , “ check up” annuale fatto da ricercatori del WWF e altre organizzazioni scientifiche, presentato a Londra, entro il 2030 avremo bisogno di due pianeti per soddisfare il fabbisogno dell'umanità di beni e servizi. La domanda globale sulle risorse della Terra supera infatti del 30% la capacità rigenerativa di quest'ultima. Più di tre quarti degli abitanti del pianeta vivono in nazioni che sono debitrici ecologiche, dove cioè i consumi nazionali hanno superato la capacità di risorse naturali del paese. La crescita demografica, e quella dei consumi individuali, hanno fatto sì che negli ultimi 45 anni la domanda dell'umanità sul pianeta sia più che raddoppiata. Ancora nel 1961 quasi tutti i paesi del mondo possedevano una capacità più che sufficiente a soddisfare le proprie esigenze interne. Nel 2005 la situazione è cambiata in modo radicale: molti paesi possono soddisfare i loro bisogni solo importando risorse da altre nazioni e utilizzando l'atmosfera del pianeta come discarica di anidride carbonica e di altri gas serra. Il nostro paese è al ventiquattresimo posto nella classifica delle maggiori 11 Christopher Flavin, State of the world 2008. Innovazioni per un’economia sostenibile. Rapporto sullo stato del pianeta, Edizioni Ambiente, Milano 2008, pp. 27-28 12 Gar y Gar d n er e T h o m a s P r u g h , “L ’ u r g en za d i r i m o d ellar e le ec o n o m ie”, i n State of the world 2008. Innovazioni per un’economia sostenibile. Rapporto sullo stato del pianeta, Edizioni Ambiente, Milano 2008, pp. 44-45
Estratto dalla tesi: Servizi degli ecosistemi. Analisi e valutazione nelle Alpi lombarde

Estratto dalla tesi:

Servizi degli ecosistemi. Analisi e valutazione nelle Alpi lombarde

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Romana Aniello
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze antropologiche ed etnologiche
  Relatore: Emilio Padoa-Schioppa
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 99

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]e.it

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ambiente
turismo
alpi lombarde

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi