Skip to content

La Protezione Diplomatica delle società

Estratto della Tesi di Corina Verzino

Mostra/Nascondi contenuto.
6 europeo, ci fu un intenso ricorso ai cd. Lump-sum settlement agreements 8 per la soluzione pacifica dei conflitti tra Stati, per non ricorrere alla protezione diplomatica talvolta ancora caratterizzata dall’uso della forza. Della protezione diplomatica però, non è stata posta in discussione la ratio di strumento volto a rimediare alle ingiustizie di cui le persone potevano essere vittime all’estero,ma l'uso distorto che ne è stato fatto nel tempo da parte degli Stati economicamente e politicamente più forti. L’abuso fatto dagli Stati più ricchi attraverso il ricorso alla protezione diplomatica, aveva compromesso lo spirito iniziale dell’istituto, quale mezzo di tutela dei propri nazionali all’estero. E con la codificazione del divieto dell’uso della forza, nell’art. 2 della Carta delle Nazioni Unite del 1945, il ricorso all’esercizio della protezione diplomatica ha visto un forte rallentamento, ritenuto da alcuni segno del declino dell’istituto. Ma questa codificazione, in un certo senso, ha fatto perdere parte dei connotati negativi dell’istituto, così da tornare ad essere espressione del principio della difesa dei cittadini all’estero, così come era stata descritta dalla Corte permanente di giustizia internazionale (P.I.C.J.) nel caso Mavrommatis: "It is an elementary principle of international law that a State is entitled to protect its subjects, when injured by acts contrary to international law committed by another State, from whom they have been unable to obtain satisfaction through the ordinary channels. By taking up the case of one of its subjects and by resorting to diplomatic action or international judicial proceedings on his behalf, a State is in reality asserting its own rights – its right to ensure, in the person of its subjects, respect for the rules of international law" 9 10 . 8 Accordi di compensazione globale mediante i quali lo Stato nazionalizzante corrisponde una somma forfettaria a titolo di indennizzo allo Stato di appartenenza degli stranieri, e questo resta competente a decidere sulla sua distribuzione tra i soggetti colpiti. Cfr. CONFORTI, Diritto Internazionale, Napoli, 2010, p. 231. 9 Permanent Court of International Justice (P.C.I.J.), 30-08-1924 Serie A, n. 2,12. E’ un principio elementare di diritto internazionale quello che autorizza lo Stato a proteggere i suoi cittadini lesi da atti contrari al diritto internazionale commessi da un altro Stato, dal quale non hanno potuto ottenere soddisfazione per le vie ordinarie. Agendo nell’interesse di uno dei suoi (cittadini) e mettendo in moto a suo favore l’azione diplomatica o l’azione giudiziaria internazionale, questo Stato fa valere in realtà il suo proprio diritto, il diritto che gli spetta di far rispettare, nella persona del proprio cittadino, il diritto internazionale. 10 Nel caso di specie, il cittadino greco Mavrommatis, aveva stipulato con il governo Palestinese una serie di contratti per l’esecuzione di lavori pubblici. Tali contratti, in seguito ad un mandato della Società delle Nazioni, furono disconosciuti dalle autorità britanniche successivamente subentrate. PUSTORINO, Recenti sviluppi in tema di protezione diplomatica, in Rivista di diritto internazionale, 2006, p. 70.
Estratto dalla tesi: La Protezione Diplomatica delle società

Estratto dalla tesi:

La Protezione Diplomatica delle società

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Corina Verzino
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi del Molise
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Maria Rosaria Mauro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 56

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

icsid
società estere
protezione diplomatica
clean hands
clausola calvo
nationality of the claim

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi