Skip to content

Gli Stati Uniti e la manipolazione dell'Informazione - Dalla guerra del Vietnam ai due conflitti del Golfo: il racconto di mezzo secolo tra propaganda, disinformazione e bugie

Estratto della Tesi di Francesco Agliata

Mostra/Nascondi contenuto.
Baghdad che veniva abbattuta dai soldati americani con la collaborazione dei civili iracheni. Tutti noi vedevamo sicuramente quelle immagini storiche, riprese dai principali telegiornali di tutto il pianeta. Quella era la testimonianza che il regime dell’ex “rais” era ormai definitivamente sconfitto. Nessuno poteva obiettare, dato che le riprese televisive erano molto chiare. Ma alcuni cronisti presenti sul posto scrivevano che quella folla non era composta da centinaia di persone in festa e che a Baghdad non c’era molto da festeggiare. Le loro perplessità furono documentate poco più di un anno dopo, quando al Los Angeles Times fonti interne del Pentagono rivelavano che quella celebrazione era tutta una montatura, organizzata apposta per fini chiaramente politici e per colpire emotivamente l’opinione pubblica: gli stessi soldati americani indussero alcuni iracheni a inscenare la manifestazione e lo fecero proprio di fronte all’hotel in cui le principali testate televisive del globo stavano seguendo il conflitto. 1.2.3 Il salvataggio della soldatessa Jessica Lynch Una storia che dapprima commuoveva e poi sconvolgeva l’opinione pubblica americana era invece quella della soldatessa aggregata al 507esimo servizio di sussistenza dell’esercito americano, Jessica Lynch. Il 24 Marzo 2003 la soldatessa veniva ferita in un agguato, in cui morirono i suoi nove compagni, lei fu l’unica a salvarsi e gli iracheni la portarono in un ospedale di Nassirya, sotto stretta sorveglianza. Qualche giorno dopo, il 2 Aprile, veniva liberata dai marine statunitensi con una spettacolare operazione di salvataggio. Quest’ultimo episodio provocava grandi festeggiamenti, comprensibili, nella città americana di Palestine, di cui la ragazza era originaria, ma «fu condito dai portavoce politici e militari – gli unici autorizzati a parlare al posto di Jessica (che, si disse, aveva “perso la memoria”) – di dettagli spettacolari e commoventi. Una fonte autorizzata raccontò l’agguato in cui era caduto il reparto Usa come un vero copione già pronto per un film: “Si è battuta come un leone, ha sparato con l’M16 fino all’ultimo colpo, anche quando era già ferita”» 8 . Il blitz con il quale la Lynch fu allontanata dall’ospedale di Nassirya fu altamente spettacolare: le telecamere inquadrarono un elicottero che atterrava nei pressi dell’ospedale e il commando del Delta Force 9 che irrompeva dentro l’edificio per portare via la soldatessa ferita avvolta in una bandiera a stelle e strisce. Tutto ciò fu ripreso da speciali telecamere al buio. Una storia-simbolo del 8 Claudio Fracassi, Op.cit.,pag.43. 9 Da Wikipedia: «Il Delta Force è un reparto di forze per operazioni speciali dell’United States Army che ha la funzione principale di lotta al terrorismo. Ha effettuato partecipazioni in diversi conflitti: 1979 Porto Rico; 1983 Grenada; 1984 Medio Oriente; 1985 Cipro; 1987 Grecia; 1989 Panama; 1991 Guerra del Golfo; 1993 Somalia; 1997 Perù». Per approfondimenti vedi: http://it.wikipedia.org/wiki/Delta_Force 9
Estratto dalla tesi: Gli Stati Uniti e la manipolazione dell'Informazione - Dalla guerra del Vietnam ai due conflitti del Golfo: il racconto di mezzo secolo tra propaganda, disinformazione e bugie

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Agliata
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Salvatore  Lombardo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 46

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi