Skip to content

Il bilancio partecipativo nel comune di Modena: nascita, evoluzione e stato d'arte

Estratto della Tesi di Alida Atella Maiolo

Mostra/Nascondi contenuto.
9 Nel libro bianco (considerato una raccolta ufficiale di proposte in settori politici specifici e costituiscono lo strumento per la loro realizzazione 14 .), la partecipazione viene vista, come “Efficacia elaborazione della politica, basata su consultazioni tempestive e sull’esperienza del passato, offrendo un canale strutturato per le critiche e proposte” 15 . La banca mondiale ha affermato che la partecipazione è un “rich concept that means different things to different people in different settings. For some, it is a matter or principle; for others, a practice and for still others, an end in itself.” (“è un ricco concetto che significa cose diverse per persone diverse in contesti diversi. Per alcuni, si tratta di una materia o di principio, per altri, una pratica e per altri ancora, è fine a se stesso”) 16 . Non esiste un unico modello di bilancio partecipativo, sulla base delle sperimentazioni e dei progetti realizzati, l’amministrazione può, attraverso momenti di confronto, raccogliere le necessità e le proposte dei cittadini e sulla base di esse decidere l’impiego delle risorse finanziarie inserite nel bilancio preventivo in modo tale da rispondere ai bisogni e ai suggerimenti emersi, oppure è possibile prevede una partecipazione più diretta dei cittadini, che attraverso momenti e strumenti adeguati sono chiamati a scegliere come investire una quota delle risorse economiche dell’ente. Le valutazioni e le proposte dei cittadini generalmente non riguardano l’intero bilancio, ma una parte del budget dell’ente, uno o più capitoli di spesa del bilancio che interessano direttamente la cittadinanza come per esempio i trasporti locali o le politiche culturali e sociali 17 . Per analizzare, valutare e classificare gli strumenti partecipativi si può utilizzare la teoria “a continuum of management techniques” la base di misurazione è considerata la funzionalità al perseguimento dello scopo riconosciuto dall’ente pubblico. Le tipologie di partecipazione secondo Bishop e Davis sono: la consultazione, partnership, standing, scelta del consumatore e controllo. Queste rispondono ad esigenze e scopi diversi, non legate tra loro da una rigida scala di valore e che possono essere integrate simultaneamente 18 . Khan (1997) ha osservato: “the budget would present to the citizens their government in miniature”. Il bilancio partecipativo rappresenta lo strumento più efficace in termini di inclusione civica poiché costituisce non soltanto uno strumento di comunicazione esterna, 14 Europa.eu, “Definizione del libro bianco”. 15 Libro bianco “La governance europea”. 16 L. Bartocci, op. cit., p. 34. 17 G. Allegretti, “Bilancio Partecipativo Come coinvolgere i cittadini nella governance locale”. 18 L. Bartocci, op. cit., p. 39.
Estratto dalla tesi: Il bilancio partecipativo nel comune di Modena: nascita, evoluzione e stato d'arte

Estratto dalla tesi:

Il bilancio partecipativo nel comune di Modena: nascita, evoluzione e stato d'arte

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alida Atella Maiolo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Economia
  Corso: ECONOMIA E LEGISLAZIONE DELLE IMPRESE
  Relatore: Luca  Bartocci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 58

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bilancio partecipativo nel mondo
bilancio partecipativo in italia
strumenti parteciativi
bilancio partecipativi vantaggi
modena partecipativo
top down e bottom up
progetti partecipativi
bilancio partecipativo definizione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi