Skip to content

Il sistema dell'arte contemporanea e le dinamiche di mercato: la prospettiva italiana.

Estratto della Tesi di Saveria Colosimo

Mostra/Nascondi contenuto.
10    del 10% dei visitatori, che hanno raggiunto per questa edizione le cinquantaduemila presenze 12 . Inoltre, anche quest’anno l’ente organizzatore Bologna Fiere che gestisce tre quartieri fieristici (Bologna, Modena e Ferrara), ha arricchito il proprio patrimonio d’arte che già vanta artisti come Alighiero Boetti, Luciano Ventrone, Aldo Mondino, Giorgio Scalco e Giuseppe Capogrossi, acquisendo sedici nuovi lavori fra le opere esposte ad Arte Fiera con un esborso di centomila euro. La scelta delle acquisizioni è stata affidata ai direttori artistici della manifestazione, Claudio Spadoni e Giorgio Verzotti, che hanno selezionato tra gli altri le opere di ben nove artisti italiani contemporanei 13 . Un’offerta più orientata alla sperimentazione caratterizza la fiera internazionale torinese Artissima. L’ultima edizione ha visto la partecipazione di centonovantaquattro gallerie (centotrentasette straniere e cinquantasette italiane) suddivise nelle sezioni Main, New Entries, Back to the Future, Present Future, Art Editions e Per4m, quest’ultima nata nel 2014 e dedicata interamente alla performance 14 . La Main Section di Artissima raccoglie le gallerie più rappresentative della scena artistica nazionale e internazionale; la sezione New Entries è riservata a giovani gallerie d’avanguardia aperte dal 2010 con una riconosciuta attività sperimentale; l’obiettivo di Back to the Future è di riscoprire le avanguardie artistiche degli anni sessanta, settanta e ottanta presentando stand monografici di artisti particolarmente significativi in quel periodo e la sezione Present Future è caratterizzata da stand monografici di artisti emergenti a livello internazionale. Infine, la sezione Art Editions è riservata esclusivamente a gallerie che presentano edizioni, stampe e multipli di artisti contemporanei.                                                               12  Cfr. S.A.Barrilà, M.A.Marchesoni, Bologna, Arte Fiera troppo italiana e poco contemporanea, “Plus24/Il sole- 24Ore”, 27gennaio 2015, www.arteconomy24.ilsole24ore.com 13  Questi gli artisti e le opere selezionati: Chiara Dynys, Poisoned Flowers, 2014, galleria Hollenbach, Stuttgart; Tano Festa, Da Michelangelo, 1966, galleria Bibo’s Place, Todi; Pietro Fortuna, Fabric Flower, 2014, galleria Montoro 12, Roma; Sergio Limonta, Senza titolo, 2015, galleria AMT Projects, Bratislava; Ali Abdel Mohsen, Decree against dogs, 2012, galleria Mashrabia, Il Cairo; Maria Morganti, Stratificazione con rodocrosite/rosa e rosa, 2012, galleria Caterina Tognon, Venezia; Roberto Pugliese, Fluide propagazioni alchemiche, 2015, galleria Mario Mazzoli, Berlino; Laura Renna, Queen Alexandra, 2014, galleria Annarumma, Napoli; Marco Tadic, Until a breath of air, 2014, galleria Apoteka, Vodnjandignano; Luca Vitone, Finestra lll, 2004, galleria Pinksummer, Genova; Chiara Fumai, Annie Jones reads Valerie Solanas, 2013, galleria Apalazzo, Brescia; Dominik Lang, Missing parts, 2013, galleria Apart, Roma; Nicola Melinelli, Senza titolo, 2015, galleria Car Drde, Bologna; Pavel Pepperstein, Mermaid observe the Ufo, 2008, galleria Iragui, Mosca; Mustafa Sabbagh, 001, 2014, galleria Traffic, Bergamo; Ayesha Sultana, Estrangement, 2014, galleria Valentina Bonomo, Roma. Cfr.Ibidem. 14  L’edizione citata si è svolta a Torino dal 7 al 9 novembre 2014.
Estratto dalla tesi: Il sistema dell'arte contemporanea e le dinamiche di mercato: la prospettiva italiana.

Estratto dalla tesi:

Il sistema dell'arte contemporanea e le dinamiche di mercato: la prospettiva italiana.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Saveria Colosimo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze storico-artistiche
  Relatore: Francesca Gallo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 96

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

valore di mercato
mercato dell'arte contemporanea
valore storico.artistico

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi