Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Caratteri organizzativi del Carnevale di Venezia. Un evento fra tradizione ed innovazione

Tesi di Laurea

Facoltà: Beni culturali

Autore: Siriana Boaretto Contatta »

Composta da 100 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 256 click dal 06/06/2016.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Siriana Boaretto

Mostra/Nascondi contenuto.
Tabella 1- Analisi dei contesti per elaborazione del piano comunicativo ANALISI CONTESTO INTERNO ANALISI CONTESTO ESTERNO - Identità e immagine del soggetto emittente quindi dell'evento da analizzare ancor prima di veicolare qualsiasi messaggio per comprendere i propri punti di forza che si vuole trasferire al pubblico. - Pubblico di riferimento: target finale (fruitori dell'evento) e target intermedio (strumento di comunicazione ed amplificazione del messaggio come giornalisti, opinion leader, critici). - Contenuti-chiave rappresentativi dell'idea-progetto (palinsesto delle attività, artisti partecipanti, eventuali novità rispetto alle passate edizioni). - Normative. - Vincoli di budget e tempistiche (lancio dell'evento, distribuzione di materiale promozionale, invio di comunicati stampa ai giornalisti). - Eventuale arena competitiva. Successivamente alla scelta, da parte del Direttore artistico in carica, del tema per l' edizione avvenire, alla stesura di una prima bozza del programma e dopo aver approfondito la suddetta analisi dei contesti, spetta al Direttore della comunicazione diffondere queste notizie a livello interno, principalmente attraverso comunicazioni via e-mail, grazie ad una mailing list da lui stesso creata. Il passo decisivo per la riuscita dell'evento consiste nel far conoscere al pubblico le principali informazioni ad esso riguardanti, in modo da attirare un flusso consistente di visitatori in città. L'azienda lo fa servendosi di un Piano di comunicazione integrata 12 attraverso cui il responsabile alla comunicazione stabilisce cosa comunicare, come comunicarlo e attraverso quali mezzi e strumenti, gestendo il budget per le attività ad essa dedicate e stabilendone le tempistiche. Questo avviene nella cosiddetta “fase di lancio” e in corso d'opera; i contenuti devono essere comprensibili e trasmessi attraverso canali e strumenti adeguati alle diverse tipologie di destinatari (ad esempio gli stranieri). (Figura1) 13 12 integrata perché i contenuti e i mezzi, le azioni di soggetti che vi partecipano - come l'Ufficio Stampa - sono correlati e interdipendenti. 13 Fonte dei dati raccolti nella Figura 1: Responsabile alla comunicazione dell'azienda Ve.La S.p.A. 14
Estratto dalla tesi: Caratteri organizzativi del Carnevale di Venezia. Un evento fra tradizione ed innovazione