Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Realizzazione di un parser per Logiche Descrittive all'interno di un Ontology Editor

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Corrado Campisano Contatta »

Composta da 83 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 221 click dal 28/07/2016.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Corrado Campisano

Mostra/Nascondi contenuto.
2.3.3.1 – Sottolinguaggi OWL OWL fornisce tre sottolinguaggi di espressività crescente che sono stati progettati per essere utilizzati da determinate comunità di sviluppatori e utenti. • OWL Lite aiuta quegli utenti che hanno soprattutto bisogno di una gerarchia di classificazione (tassonomia) e semplici restrizioni. Per esempio, benché consenta limitazioni sulla cardinalità di una proprietà, permette soltanto valori di cardinalità di 0 o 1. Lo sviluppo di uno strumento di supporto per OWL Lite è più semplice di quello per i suoi parenti più espressivi e OWL Lite fornisce un percorso di migrazione più rapido per i thesaurus e le altre tassonomie. • OWL DL supporta quegli utenti che vogliono il massimo dell'espressività senza perdere la completezza computazionale (tutte le conclusioni hanno la garanzia di essere calcolabili) e la decidibilità (tutte le computazioni finiscono in un tempo definito) dei sistemi di ragionamento. OWL DL comprende tutti i costrutti del linguaggio OWL con delle restrizioni come quelle sulla separazione del tipo (una classe non può essere un individuo o una proprietà, così come una proprietà non può essere un individuo o una classe). OWL DL si chiama così a causa della sua corrispondenza con le logiche descrittive [400], un campo di ricerca che ha studiato un particolare frammento decidibile della logica del primo ordine. OWL DL è stato progettato per supportare la parte relativa alle logiche descrittive ed ha auspicabili proprietà computazionali per i sistemi di ragionamento. • OWL Full è destinato agli utenti che vogliono la massima espressività e libertà sintattica di RDF senza le garanzie computazionali. Per esempio, in OWL Full una classe può essere trattata contemporaneamente come una collezione di individui e come un individuo a pieno titolo. E' improbabile che qualsiasi software di ragionamento possa sostenere un ragionamento completo per ciascuna caratteristica di OWL Full. Ciascuno di questi sottolinguaggi è un'estensione del suo modello più semplice, sia in ciò che può essere legalmente espresso sia in ciò che può essere validamente concluso. 21
Estratto dalla tesi: Realizzazione di un parser per Logiche Descrittive all'interno di un Ontology Editor