Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dirigere con la mente o con il cuore? Dall'autorità all'autorevolezza: new perspectives management

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Valentina Malinverni Contatta »

Composta da 147 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 352 click dal 20/09/2016.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Valentina Malinverni

Mostra/Nascondi contenuto.
12  Un nuovo concetto di organizzazione fondato su ideali umanistico-democratici, che rimpiazza il sistema di valori personalizzato e meccanico della burocrazia. 1.2 Le relazioni umane: strategie di sviluppo e di gestione del potenziale umano La modernizzazione seguita alla crisi petrolifera dell’inizio degli anni Sessanta del secolo scorso, la forte concorrenza e la ristrutturazione delle organizzazioni esacerbarono i problemi dell’impiego: abolizione dei posti di lavoro, creazione di altri impieghi più qualificati. Le strategie delle imprese e la ricerca sfrenata dell’efficacia economica costrinsero la funzione del personale ad allargare il proprio campo d’azione: agire come gestore di risorse, assumere la responsabilità della comunicazione interna e sviluppare iniziative conoscitive per fornire ai vertici dell’azienda consulenze strategiche. Questi cambiamenti indicano che gli orientamenti della funzione delle risorse umane sono andati aprendosi a una maggiore autonomia e a una migliore integrazione con le strategie dell’impresa, nel senso di aver messo al servizio delle imprese e delle risorse umane efficacia e qualità. La direzione delle risorse umane andò così assumendo due tipi di autonomia: 1. Un’autonomia specialistica, derivante dalla propria collocazione organizzativa separata e differenziata rispetto alla funzione amministrativa e alla line; 2. Un’autonomia politica, secondo cui i responsabili del personale hanno potere diretto sulle politiche delle risorse. Dai primi anni ottanta, a seguito di numerosi lavori di ricerca sulla gestione delle risorse umane, si è assistito a una chiarificazione dei concetti che stanno alla base della cosiddetta Gestione Delle Risorse
Estratto dalla tesi: Dirigere con la mente o con il cuore? Dall'autorità all'autorevolezza: new perspectives management