Skip to content

L'adolescente psicotico in Istituzione. Gli atelier e la pratique a plusieurs in "Antenna G. Beolchi"

Estratto della Tesi di Emanuela D'alessandro

Mostra/Nascondi contenuto.
13  Scrive Lacan che “la condizione del soggetto S (nevrosi o psicosi) dipende da ciò che si svolge nell’Altro A. Ciò che vi si svolge è articolato come un discorso (l’inconscio è il discorso dell’Altro), la cui sintassi Freud ha cercato di definire in un primo tempo nei frammenti che in mo- menti privilegiati, sogni, lapsus, tratti di spirito, ce ne giungono" 1 . Questo significa che l’atmosfera del soggetto è l’Altro 2 . Pacificare il soggetto significa di- sarticolare la sua angoscia e alleggerire il suo rigore, nel controllare il mondo. Per farlo bisogna pe- rò preliminarmente dire di sì in modo radicale alla sua enunciazione, qualunque essa sia. Inoltre è necessaria l’organizzazione spazio-temporale della giornata: nulla va lasciato al caso o alla volontà del singolo, ma tutto dev'essere prevedibile. Anche l’intervento di un Terzo, specie nei casi di situa- zioni di aggressività, può pacificare il soggetto.  Il Terzo fa da barriera rispetto all’altro e ogni atto auto o etero aggressivo è una difesa dall’Altro intrusivo. Di risposta si distanzierà, si farà da barriera rispetto a questo Altro e gli si to- glierà potere, così che il soggetto non avrà più bisogno di difendersene. Colui che verrà redarguito e minacciato di punizione non è il bambino, ma chi non si è fatto garante, cioè l’operatore.  Essere prevedibili e non capricciosi. Miller usa la nota formula: “Docili verso il soggetto e intrattabili col suo Altro persecutore” 3 . Docilità non significa affatto voler bene, provare affetto. Una posizione di questo tipo, di amore, sarebbe infatti deleteria poiché implicherebbe uno scambio, un ritorno che non si può pretendere dallo psicotico. Si è partner non nel senso di partner amoroso, ma piuttosto accompagnatori del ragazzo nelle sue costruzioni. Di Ciaccia indica agli operatori la necessità di inserimento nei “battiti” che lo psicotico pro- duce col proprio corpo e nei propri oggetti con un secondo significante, che eleverà a dignità signi- ficante le sue manipolazioni in due tempi, che diverranno metafora della sua posizione soggettiva 4 . Tutto questo è anche ben diverso da un approccio di tipo educativo, che vede l’educatore farsi por- tavoce di obiettivi e consigli, cui indirizza il giovane. Docilità, come è intesa dai fondatori dell’Antenne, significa essere regolati da una legge che per primi bisogna rispettare. Rispettando le regole gli operatori si fanno garanti di questa legge 5 . Una volta che sono state enunciate, le regole valgono innanzitutto per gli operatori, solo in un se- condo tempo, quando l’Altro verrà percepito come regolato e non capriccioso (pena l'essere redar- sua richiesta si placa. In questo caso appellarsi al terzo di internet e a un sapere al di fuori mi sgancia dal luogo dell’Altro che sa e questo è per lei tollerabile. 1 Lacan, J., Una questione preliminare a ogni possibile trattamento della psicosi, in Scritti, vol. II, Einaudi, Torino 1974, p.545. 2 Cfr. Di Ciaccia A., Le sujet et son Autre, in Le sujet et son Autre, “Preliminaire”, n.11, 1999, p.99. 3 Miller, J-A, Il sintomo psicotico. La conversazione di Roma, Roma, Astrolabio, 2000. 4 Di Ciaccia A., Una pratica al rovescio, cit., p.38. 5 Cfr. ivi, p. 48.
Estratto dalla tesi: L'adolescente psicotico in Istituzione. Gli atelier e la pratique a plusieurs  in "Antenna G. Beolchi"

Estratto dalla tesi:

L'adolescente psicotico in Istituzione. Gli atelier e la pratique a plusieurs in "Antenna G. Beolchi"

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Emanuela D'alessandro
  Tipo: Tesi di Specializzazione/Perfezionamento
Specializzazione in Psicoterapia
Anno: 2016
Docente/Relatore: Luisella Brusa
Istituito da: Istituto freudiano per la clinica, la terapia e la scienza
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 128

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

istituzione
adolescenza
psicoanalisi
comunità terapeutica
psicosi
schizofrenia
atelier
caso clinico
jacques lacan
pratique à plusieurs

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi