Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il cambiamento organizzativo nella RAI

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Pochesci Contatta »

Composta da 56 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 429 click dal 11/11/2016.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Francesco Pochesci

Mostra/Nascondi contenuto.
14 2.2 Struttura Divisionale In questo paragrafo si intende esaminare le caratteristiche della struttura divisionale, in quanto è quella implementata dalla RAI nel corso del 1998-1999. La struttura divisionale si articola su più livelli gerarchici prevedendo normalmente i seguenti ruoli: la direzione centrale, gli staff della direzione centrale, le direzioni generali di divisione, le direzioni funzionali di divisione, le linee operative di divisione. La direzione centrale svolge compiti di coordinamento e valutazione dell’operato delle divisioni, di acquisizione di risorse finanziarie a livello d’impresa e di allocazione delle stesse tra le divisioni. Prende decisioni di tipo strategico, quali ad esempio l’entrata in nuovi settori o la costruzione di nuovi impianti. Il suo ambiente di riferimento è l’insieme dei settori in cui opera l’impresa. Gli organi di staff hanno il compito di assistere la direzione centrale nelle scelte strategiche ed in quelle funzioni, appena enunciate, accentrate perché ritenute critiche. Svolgono anche il compito di assistere le divisioni. Queste possono accedere ai loro servizi previa imputazione dei costi relativi, il che consente alle divisioni di giudicare l’opportunità di rivolgersi per analoghi compiti all’esterno. dell’azienda ad agenzie specializzate. Ciò dovrebbe spingere gli staff centrali ad essere competitivi e non abusare di un preteso ruolo privilegiato perché vicino alla centrale divisionale. Alcuni compiti di programmazione, sono svolti dagli staff centrali addetti, i quali possono intervenire ad orientare la direzione centrale nel fondamentale compito di allocare le risorse per investimenti alle diverse divisioni. Le direzioni generali di divisione sono, responsabili del governo complessivo di ciascuna divisione affidata. Di solito hanno alle proprie dipendenze una struttura funzionale, focalizzate su un gruppo omogeneo di prodotti/mercati. Tuttavia questo dipende dalla natura della divisione e dal settore industriale in cui agisce. Il direttore di divisone per il grado di autonomia di cui gode, deve essere assimilato ad un vero e proprio capo-azienda, responsabile in tutto e per tutto dei risultati globali della
Estratto dalla tesi: Il cambiamento organizzativo nella RAI