Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Verso la Scuola 2.0: il progetto “Libri digitali e didattica interattiva multicanale”” del Liceo Scientifico “G. Galilei” di Belluno

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Vincenzo Filetti Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 253 click dal 16/12/2016.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Vincenzo Filetti

Mostra/Nascondi contenuto.
15 L’apprendimento in scenari connettivisti assume come punti di partenza gli aspetti chiave della teoria dell’apprendimento costruttivista, sottolineando che la conoscenza si costruisce a partire da reti di informazione generate da comunità di utenti. L’apprendimento non deve però ridursi alla mera acquisizione di cono- scenza a partire da esperienze personali, posto che questa è una visione limita- ta del costruttivismo, ma derivare anche dalla sommatoria di esperienze degli altri. Acquisiamo le nostre competenze quando creiamo nuove connessioni. Siemens scrive 10 : “learning (defined as actionable knowledge) can reside out- side of ourselves (within an organization or a database), is focused on connect- ing specialized information sets, and the connections that enable us to learn more are more important than our current state of knowing.” Sulla base della convinzione che il caos, prodotto dalle connessioni spon- tanee tra utenti e risorse, contiene il significato, l’apprendimento si converte nel processo di riconoscimento di configurazioni di informazioni. Queste reti infor- mative aperte si caratterizzano per la loro permanente trasformazione per il loro sviluppo incontrollato, al cui interno il significato sembra rimanere occulto. Per questo, la sfida di chi sta apprendendo si centra sulla sua capacità di riconosce- re configurazioni di informazione rilevante. Gli scenari di apprendimento connettivista si distanziano dai principi del costruttivismo in quanto introducono aspetti connotati dalla concezione informa- le dei processi e da un’idea di generazione della conoscenza basata su connes- sioni spontanee. Questi aspetti danno forma a spazi di apprendimento interattivo orientati alla soluzione di problemi e alla ricerca collaborativa, centrati su chi apprende e volti a potenziare un apprendimento significativo facilitando applicazioni ed e- sperienze molteplici. In questi scenari, gli utenti diventano membri attivi di una comunità di ap- prendimento, apportando uno specifico contesto sociale e facendosi carico del 10 Siemens G., Connectivism: A Learning Theory for the Digital Age,, ultima consultazione:10/02/2015
Estratto dalla tesi: Verso la Scuola 2.0: il progetto “Libri digitali e didattica interattiva multicanale”” del Liceo Scientifico “G. Galilei” di Belluno