Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La capacità e l'incapacità di amare

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Diletta Venni Contatta »

Composta da 83 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1370 click dal 11/11/2016.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Diletta Venni

Mostra/Nascondi contenuto.
sentimentali adulte manifestano, dunque, lo stile di attaccamento infantile. 1.3 L’approccio all’amore nella teoria dell’attaccamento Hazan e Shaver (1988) hanno portato dimostrazioni teoriche e prove empiriche a sostegno dell’importanza dello stile di attaccamento nelle relazioni amorose, contribuendo così allo sviluppo di un nuovo approccio nello studio delle relazioni di coppia negli adulti, che si basa sulla teoria dell’attaccamento, partendo dalla classificazione dei diversi tipi di amore proposta da Lee (1973). Quest’ultimo ha identificato tre stili primari di amore: “eros”, amore romantico e passionale; ludus, amore giocoso; storge, amore fraterno, e tre stili secondari (visti come combinazione di quelli primari ): mania, amore possessivo e dipendente, pragma, amore razionale e agape, amore altruistico (Lee, 1973). Sulla base delle caratteristiche di questi stili, Shaver e Hazan (1988) hanno sostenuto che le tipologie possono essere ricondotte a una forma che corrisponde ai tre stili proposti dalla teoria dell’attaccamento. Più precisamente, l’attaccamento sicuro potrebbe essere collegato alle tipologie eros e alle forme meno estreme di agape; lo stile di attaccamento evitante a ludus e quello ambivalente a mania. Dal loro studio sui rapporti di coppia posto in relazione agli stili di attaccamento Levy e Davis (1988) hanno portato prove a sostegno sulle differenze tra stili di attaccamento: l’attaccamento sicuro tendeva a presentarsi associato a caratteristiche delle relazioni positive; l’attaccamento evitante tendeva a essere associato a relazioni poco soddisfacenti; l’attaccamento ansioso/ ambivalente, infine, era correlato negativamente con le caratteristiche positive della relazione, fatta eccezione per la variabile passione (Levy, Davis, 1988) . Hazan e Shaver (1987) hanno sostenuto l’idea che l’atto di innamorarsi consista in un processo d’attaccamento esperito da ognuno in modo differente, a seconda della propria storia d’attaccamento. Rispetto al loro obiettivo di ricerca, che è quello di creare un quadro teorico per studiare l’amore, la teoria dell’attaccamento presenta numerosi vantaggi rispetto agli approcci all’amore già esistenti (Shaver, Hazan, 1988). Infatti, sebbene molti ricercatori abbiano tentato di misurare l’amore servendosi di scale unidimensionali (Rubin, 1973; Hatfield, Sprecher, 1985), l’amore sembra assumere diverse forme (Lee, 1973; Sternberg, 1986). La teoria dell’attaccamento rappresenta le modalità di !13
Estratto dalla tesi: La capacità e l'incapacità di amare