Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli effetti di Gomorra sul pubblico. Un'analisi intermediale

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giuseppe Casapulla Contatta »

Composta da 134 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1181 click dal 30/11/2016.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Giuseppe Casapulla

Mostra/Nascondi contenuto.
4) La “parola conquistata” grazie all'abbandono delle convenzioni di genere 43 Inoltre Benedetti sottolinea la natura illocutoria del testo poiché ogni ulteriore fruizione auspica un nuovo atto di denuncia e di accusa contro la camorra. In questo senso il successo mediatico del libro, promosso ed ottenuto da Saviano, ha determinato un incremento esponenziale dei suoi effetti pragmatici. Il motore che attiva questa forza pratica e che rapisce la nostra attenzione è senza dubbio il protagonista Roberto, che in sella alla sua vespa percorre fisicamente i luoghi di Gomorra che da metafora del Male Assoluto si trasforma in città reale con un'estensione geografica tangibile e identificabile con la periferia napoletana. Prima che il lettore si senta garantito dalla veridicità delle fonti rigorosamente rivelate dallo scrittore, gli eventi si susseguono grazie alla formidabile ubiquità del narratore-testimone che riesce sempre a trovarsi puntualmente lì dove il Sistema sta per compiere qualche pericolosa azione. 44 L'empatia con Roberto aumenta sempre di più perché il libro restituisce l'immagine di un eroe, un ragazzo coraggioso che da solo indaga sul crimine che affligge la sua terra. Ma l'Io narrante, muovendosi tra infradiegesi ed extradiegesi, rimanda sempre al suo doppio reale, quindi il vero “eroe” del libro è Saviano in carne e ossa, strenuo oppositore della camorra nella realtà. 45 Il sociologo Dal Lago sottolinea, però, che reputare Roberto un vero e proprio “eroe” non è del tutto corretto, e che sarebbe più appropriato considerarlo un “eroe di carta” perché, in seguito alle continue minacce di morte ricevute dalla camorra, la vita che conduce sotto scorta non si può certo definire pienamente vita. Tuttavia il libro è popolato da altri numerosi e singolari personaggi, figure di criminali e vittime della criminalità, con i quali il protagonista entra in contatto: Xian, imprenditore cinese dalle mille attività; Pasquale, abile sarto legato alla camorra che cuce vestiti dell'alta moda e che finisce per diventare camionista per la frustrazione 43 Ivi. Non essendo Gomorra soggetto alle convenzioni di genere dal momento che è impossibile considerarlo esclusivamente un romanzo o un reportage tout court, la parola di Saviano ha la forza di convincere e di essere creduta. 44 Arturo Mazzarella, Politiche dell'irrealtà: scritture e visioni tra Gomorra e Abu Ghraib, Torino, Bollati Boringhieri, 2011, p.32 45 A. Dal Lago, op. cit., p. 44 12
Estratto dalla tesi: Gli effetti di Gomorra sul pubblico. Un'analisi intermediale