Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La scrittura ribelle di Nancy Cunard (1896-1965)

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Kornelia Vassileva Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 148 click dal 24/03/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Kornelia Vassileva

Mostra/Nascondi contenuto.
10 and exciting ladies move about in smart tailor mades…. Summer-long in shot silk and striped taffeta they stroll laughing and chatting across the lawns. 6 Era una bambina attenta e osservatrice e presto notò che i suoi genitori avevano poco in comune e che gli ospiti maschili spesso avevano atteggiamenti piuttosto romantici nei confronti di sua madre. Sir Bache aveva due grandi passioni: la caccia alla volpe e la fabbricazione di oggetti in metallo. Malgrado avesse studiato a Cambridge non era interessato né all’arte né alle discussioni intellettuali e ancor meno alle questioni finanziarie o alla vita sociale all’infuori delle occasioni sportive pubbliche. Aveva rinunciato agli affari di famiglia per dedicarsi ai suoi passatempi preferiti. Tutto questo deve esser sembrato molto triste e cupo a una ventitreenne americana, piena di entusiasmo, intellettualmente e socialmente ambiziosa. Ma Lady Cunard era sufficientemente intelligente per rendersi conto che la strada verso l’alta società londinese, sulla cui scena avrebbe trionfato per i prossimi cinquant’anni, diventando una delle padrone di casa più influenti e in vista, passava dalla dimora trecentesca di Nevill Holt. 7 In confronto con i membri delle vecchie famiglie, quelle che dominavano la scena londinese, Maud e Bache erano estranei e novellini. Nella campagna la vita era ordinata in base a regole antiche, dove il rango sociale era di minore importanza. Così con la successione di Edward VII nel 1901 le convenzioni sociali vennero se non abolite del tutto, almeno ridotte. 8 La strada per la scalata sociale era spianata, specialmente per una giovane padrona di casa, anche se americana. E lei si apprestò a raggiungere le vette offrendo ottimo cibo e buone conversazioni ai suoi nuovi amici. Raramente invitava qualcuno semplicemente perché era importante. Il libro delle visite di Nevill Holt mostrava che nella prima decade del nuovo secolo la maggior parte dei suoi ospiti 6 CHISHOLM, Anne, 1979, Nancy Cunard, Middlesex, England, Penguin Books Ltd., p. 21 “L’immagine che conservo di Holt” – scrisse Nancy cinquant’anni più tardi – “è un susseguirsi di arrivi e di partenze per la metà dell’anno, di elaborati tè party sui prati, accompagnati da giochi di tennis e croquet che non finivano mai, durante l’ inverno grandi tronchi ardevano tutto il giorno nella sala da giorno e in quella della collazione mattutina, con persone che giocavano a bridge delle ore prima che terminassero. Bellissime ed emozionanti signore si muovevano attorno in eleganti abiti sartoriali … Durante l’estate, in seta cangiante e taffettà a strisce, passeggiavano ridendo e chiacchierando sul prato”. – traduzione mia. 7 Sia Anne Cisholm in Nancy Cunard, p. 32 sia Lois Gordon in Nancy Cunard: Heiress, Muse, Political Idealist – e-book, p. 2, riferiscono di questo desiderio spasmodico di ascesa sociale di Maud, a qualsiasi costo, corroborato dal fatto che non esita di lasciare il marito e la casa coniugale. 8 Idem, pp.33.
Estratto dalla tesi: La scrittura ribelle di Nancy Cunard (1896-1965)