Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le società di calcio: il costo del personale e i possibili effetti sui risultati economici e sportivi. Un’analisi empirica sulle società di Serie B

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Lorenzo Congedi Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 244 click dal 24/03/2017.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Lorenzo Congedi

Mostra/Nascondi contenuto.
11 Tutta la normativa della legge n.91/1981 subì una notevole revisione in seguito all’introduzione della legge n. 586/96. In particolare 29 : a. sono state modificate le disposizioni che disciplinavano l’assenza della finalità di lucro soggettivo nelle società di calcio, abolendo il comma 2 30 dell’art.10 della legge n.91/1981. La disposizione abrogata fu a lungo criticata in quanto l’assenza dello scopo di lucro creava rilevanti squilibri finanziari non consentendo ai club l’opportunità di sfruttare le innumerevoli possibilità collegate ad esempio alla quotazione in borsa delle società stesse. Inoltre, in seguito a tale abolizione le società di calcio smisero di essere considerate società di “diritto speciale” e poterono rientrare nelle disposizioni valide per tutte le altre società per azioni, come ad esempio le disposizioni che regolamentano la redazione del bilancio di esercizio e la valutazione delle diverse voci contabili; b. la previsione nell’atto costitutivo di una quota degli utili, non inferiore al 10% destinata alle scuole calcio giovanili; c. l’introduzione dell’obbligatorietà per le società professionistiche della nomina del collegio sindacale, allo scopo di proteggere l’interesse pubblico 31 . A seguito di queste modifiche legislative le società di calcio divennero in tutto e per tutto società di capitali, ponendo fine a quell’elemento di anomalia rispetto al dettato codicistico che le aveva caratterizzate per alcuni decenni. Pertanto, in seguito a tali 29 Paolo BUSARDO’, Il bilancio delle società di calcio professionistiche: trattamento contabile del «parco giocatori», op.cit., pp.1282-1283. 30 Il comma 2 dell’art.10 della legge 91/1981 recitava “L’atto costitutivo deve prevedere che gli utili siano interamente reinvestiti nella società per il perseguimento della attività sportiva” 31 Infatti, da una parte i fondi pubblici che le società sportive ricevono dalla Federazione e, dall’altra, gli interessi economici indotti dal calcio hanno richiesto dei controlli interni.
Estratto dalla tesi: Le società di calcio: il costo del personale e i possibili effetti sui risultati economici e sportivi. Un’analisi empirica sulle società di Serie B