Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Metodo McKenzie Vs Elettroterapia Antalgica Transcutanea

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Giuseppe Mirko Calabrò Contatta »

Composta da 79 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 609 click dal 04/05/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Giuseppe Mirko Calabrò

Mostra/Nascondi contenuto.
7 - Legamenti sovraspinosi: sono posti tra gli apici delle apofisi spinose, si estendono dalla VII vertebra cervicale alla I sacrale, nella regione cervicale, in struttura differente dalle più caudali, viene denominato legamento nucale, il quale si estende e si inserisce su tutti gli apici delle vertebre cervicali. 2.6 Midollo spinale Il midollo spinale si estende dal forame occipitale alla 12a vertebra toracica, è al centro di un complesso sistema di strutture protettive, le quali sono: - la dura madre, che posteriormente lascia tra sé e il periostio delle lamine ed i legamenti gialli uno spazio ove sono poste le vene epidurali; - l’aracnoide che è separata dalla prima da uno spazio capillare, lo spazio subaracnoideo, che contiene il liquor cerebri; - la pia madre, da cui si dipartono legamenti dentati che si inseriscono all’aracnoide e mantengono il midollo sospeso nel liquor, onde ammortizzarne i movimenti. 2.7 Radici spinali Le radici dei nervi spinali sono formate dalla confluenza di numerose radicole, che emergono dai solchi laterali anteriore e posteriore del midollo spinale. La loro lunghezza aumenta progressivamente andando dai nervi cervicali a quelli lombari. La radice anteriore è anche detta motoria perché è costituita da fibre motrici somatiche provenienti dai motoneuroni delle corna anteriori del midollo spinale. La radice posteriore o sensitiva contiene fibre afferenti somatiche e viscerali provenienti dalle cellule dei gangli spinali, le fibre sono sia mieliniche che mieliniche in questo caso. Dalla confluenza delle due radici, anteriore e posteriore, si forma il nervo spinale misto. I rami anteriori o ventrali dei nervi spinali continuano in direzione anterolaterale per distribuirsi alla cute e ai muscoli della regione anteriore e laterale di collo, torace e arti. Soltanto i rami anteriori dei nervi toracici mantengono la loro disposizione metamerica e
Estratto dalla tesi: Metodo McKenzie Vs Elettroterapia Antalgica Transcutanea