Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le pratiche commerciali scorrette e i danni al consumatore: le forme di tutela in caso di forniture non richieste

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Marco Federico Contatta »

Composta da 133 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 121 click dal 12/05/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Marco Federico

Mostra/Nascondi contenuto.
13 1.3. Come viene costruito un messaggio pubblicitario e quali sono i suoi effetti sulla competizione L’importanza del messaggio pubblicitario in termini di strategia per lanciare, consolidare o ristrutturare un prodotto o un servizio, ha una notevole rilevanza soprattutto se consideriamo i benefici che potrebbe portare ad un’impresa abile nel campo della comunicazione in termini di profitto e notorietà. Abbiamo più volte rimarcato la complessità dell’ambiente o contesto competitivo nel quale operano le imprese; e quale mezzo più potente e persuasivo della pubblicità può far conoscere i propri prodotti e aumentare il volume delle vendite? Fondamentali risultano essere le relazioni che si possono e si devono creare tra l’impresa e il consumatore finale. Relazioni che in un primo momento possono essere consonanti, ovvero quando si crea una relazione stabile, un canale comunicativo reciproco, un dialogo né banale e né occasionale, ma anche in un secondo momento possono essere sinergiche. Questo accade quando grazie alla relazione costruita si crea un valore maggiore di quello che si otterrebbe se le due entità operassero in maniera separata. Le due entità quindi interagiscono tra loro proficuamente, per cui si può parlare di un gioco a somma positiva del tipo win- win 22 . Nella teoria dei giochi sono quei giochi, tipicamente ma non necessariamente cooperativi, con struttura e regole tali per cui non esistono vinti, ma tutti i giocatori vincono 23 . Le relazioni così attivate hanno come conseguenza la “fidelizzazione” della clientela in modo che l’impresa potrà collocare più facilmente i propri prodotti ed ottenere quel vantaggio competitivo necessario per la sua stessa sopravvivenza. Il messaggio pubblicitario non è più quindi un mero frutto della genialità o felice improvvisazione dell’artista o del “creatore di slogan”, ma il risultato dell’attività specialistica di organizzazioni di tecnica pubblicitaria. 24 Quando un’impresa vuole realizzare e diffondere un messaggio pubblicitario è necessario che risponda a importanti quesiti su “cosa” si vuole comunicare, “come” 22 Cfr. PELLICANO M. e CIASULLO M.V., La visione strategica dell’impresa, Torino 2010, pag. 7 23 SPANGLER B., Win-Win, Win-Lose, and Lose-Lose Situations, Beyond Intractability, gennaio 2013 24 Cfr. LEHMAN ENRICO R., Come si realizza una campagna pubblicitaria, Milano 1991.
Estratto dalla tesi: Le pratiche commerciali scorrette e i danni al consumatore: le forme di tutela in caso di forniture non richieste