Skip to content

Social TV: Second Screen and Audience Participation

Estratto della Tesi di Alessia Borgomastro

Mostra/Nascondi contenuto.
14 The fact that people have discussions about television programmes on Twitter is also highlighted by the market research made in 2012 by Accenture. The research reveals that individuals are enthusiastic about using social media to engage with TV shows, especially when they see hashtags prompted on the screen (Broadcast Engineering, 2012). Another research conducted in 2014 by Discovery Communication, posits that TV companion apps are most relevant for fan and cast interaction, as they provide extra content and access to a highly-engaged community but they are not the first destination for social interaction around TV . In 2015 Nielsen monitored 231.000 episodes of 10.600 TV programs in Italy, and its research reveals that viewers posted 44 million tweets. Miss Italia and Sanremo resulted in being the most social programs. In fact, another research conducted in 2016 by Social TV observatory shows that second screening is one of the most popular activities while watching TV in Italy. The audience declared using them mainly to stay in touch with their friends and family, and their preferences for doing so are: Facebook (65%), WhatsApp (42-43%), Messenger (18%), Twitter (15%) e Instagram (3-4%). 2.1.2 Interactivity in Social Media Although it is a relatively new phenomenon, several studies are investigating the practice of using Twitter as a real-time backchannel for posting comments and thoughts while watching a TV program (Harrington et al., 2013; Deller, 2011; Giglietto & Selva, 2014; Ji & Raney, 2015). Most of them are focusing on quantitative content analysis of tweets produced during the broadcast of TV shows. According to Harrington et al. (2013), tweeting about television has always been a social media form since the arrival of the new active feature of the audience. Media studies also recognize social media as a medium that can catalyse social activities (i.e., audience discussion, interaction and fandom). According to research conducted by Fox and Advertising Research Foundation (ARF) on the usage of more than one screen while watching television, 85% of active users on Twitter during primetime TV hours’ tweet about TV and 90% of those who saw this content became active to further engage with the show. In fact, tweeting in synchrony with the airing has become a common practice among audiences. The most common reported activity of viewers while watching TV is using their mobile phones during commercial breaks. However, 19% say that they used their phone to read online conversations about the show, and another 11% were active posting their own online comments about the program they were watching (Nielsen, 2013). Furthermore, recent research (Nielsen 2014, 2015; Accenture 2012; SKO 2013; Starcom 2015) highlights that social media are exploding across television screens as audiences use them to
Estratto dalla tesi: Social TV: Second Screen and Audience Participation

Estratto dalla tesi:

Social TV: Second Screen and Audience Participation

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alessia Borgomastro
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2015-16
  Università: Erasmus Univeristy Rotterdam
  Facoltà: Communication
  Corso: Media Culture and Society
  Relatore: Amanda Paz Alencar
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 104

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

audience
social network
participation
interactivity
social tv
sociability

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi