Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Trattamento dietetico nella sindrome dell'intestino irritabile

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Farmacia

Autore: Serena Tomaino Contatta »

Composta da 65 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 540 click dal 16/06/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Serena Tomaino

Mostra/Nascondi contenuto.
17 Durante l’esecuzione del test al paziente è vietato l’uso di cibo e del fumo; è concesso mezzo bicchiere d’acqua naturale. Si devono inoltre rispettare le seguenti condizioni:  non bisogna aver assunto antibiotici, fermenti lattici e lassativi nelle ultime 4 settimane;  se si assume altro tipo di farmaco si può continuare ad assumerlo regolarmente;  la sera prima dell’esame bisogna consumare una cena leggera costituita unicamente da riso bollito e condito con olio d’oliva e carne o pesce ai ferri o bolliti. Non si devono assumere frutta, verdura, insaccati, burro e margarina;  la mattina dell’esame bisogna essere a digiuno; si può bere acqua naturale non gassata fino a 2 ore prima dell’esame;  prima di recarsi in ambulatorio bisogna lavare accuratamente i denti con spazzolino e dentifricio e risciacquare il cavo orale con colluttorio;  se si è fumatore si deve smettere di fumare almeno la sera precedente il giorno dell’esame. Altri test che si eseguono, in caso di sospetta intolleranza, per escludere eventuali allergie sono:  il prick test cutaneo, che consiste nel posizionare sulla cute, in genere sull'avambraccio, alcune gocce di allergene. Successivamente si fanno penetrare le gocce negli strati cutanei più superficiali mediante l’aiuto di un ago. Dopo circa 15- 20 minuti si valuta la reazione cutanea ottenuta. In caso di risultato positivo si osservano dei pomfi, cioè delle lesioni cutanee di dimensioni variabili, rosate o rosse, dall’aspetto simile alla puntura di zanzara,  il prick by prick si esegue pungendo il paziente con la punta di una lancetta dopo averla immersa nell’alimento fresco o avere scalfito quest’ultimo. Il paziente deve
Estratto dalla tesi: Trattamento dietetico nella sindrome dell'intestino irritabile