Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Modello di business e innovazione. Il caso Ebay.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Paolo Carbone Contatta »

Composta da 70 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1107 click dal 23/06/2017.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Paolo Carbone

Mostra/Nascondi contenuto.
36 conservativa, si perde la cultura del mettere in discussione la struttura organizzativa e il modo di creare valore, il che si traduce nell’assenza di innovazione. In certe circostanze capita invece che, seppur si introduce un modello di business innovativo sul mercato, non ha successo perché l’azienda non riesce a tener conto di tutti gli elementi fondamentali – da qui l’utilità del business model Canvas. Infatti oggi, la mancanza di innovazione nei business model è in parte causa della scorretta gestione (Osterwalder & Pigneur, 2012). Gestire un nuovo modello di business consiste anche nel trovare combinazioni ottimali, tali da poter sostenere minori costi possibili per la realizzazione del prodotto o servizio da proporre. In molti casi quest’ultimo è il punto cruciale per aver successo, infatti sempre più spesso i modelli di business sono volti proprio ad individuare modi per ridurre i prezzi per i clienti e puntare ad una maggiore quantità di stock da vendere. Quasi sempre, le imprese devono affrontare delle barriere all’innovazione poiché, pur introducendo un modello di business innovativo, questo potrebbe diventare obsoleto in tempi brevi a causa della nascita di nuove innovazioni nel settore, le cosiddette “tecnologie dirompenti” 7 (Christensen, 1995) che rimpiazzano quelle precedenti e le rendono superflue; altre possibili barriere potrebbero 7 Le “tecnologie dirompenti” – termine coniato da Christensen nel 1995, nel libro “il dilemma dell’innovatore” – sono innovazioni tecnologiche che possono spostare le tecnologie esistenti o introdurre dei concetti completamente nuovi, generando un significativo miglioramento rispetto a quelle già esistenti, come suggerisce il nome. Lo sviluppo e la commercializzazione di queste tecnologie richiedono abilità e fonti finanziarie.
Estratto dalla tesi: Modello di business e innovazione. Il caso Ebay.