Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Robert Mapplethorpe e Patti Smith. Tra arte e vita

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Stefano Andreoli Contatta »

Composta da 62 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 137 click dal 07/07/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Stefano Andreoli

Mostra/Nascondi contenuto.
9 Nonostante ciò la Smith stava segretamente frequentando da tempo un altro ragazzo. Un giorno annunciando a Robert la sua intenzione di andarsene lui reagì gridando “Per favore non andartene, se lo fai diventerò gay”. Finora Mapplethorpe non aveva mai parlato della sua inclinazione omosessuale a Patti, lei non prese seriamente questa sua affermazione ma pochi giorni dopo scoprì le sue riviste pornografiche e così il segreto venne a galla. Durante l’inverno Robert partì per San Francisco dove fece le prime esperienze sessuali. La sua attrazione per le riviste pornografiche lo indusse a creare dei collage utilizzando le immagini prelevate dall’interno dei magazine. Inoltre realizzò scatole, trittici e pale d’altare utilizzando una iconografia omoerotica sempre più esplicita. Mapplethorpe e la Smith iniziarono a frequentare Judy Linn, una studentessa del Pratt appassionata di fotografia. Patti dopo essere stata lasciata dal suo ragazzo attraversò un duro periodo dove tentò persino il suicidio. Decise di prendere un permesso dal lavoro e accompagnata dalla sorella Linda volò a Parigi per seguire le tracce di Rimbaud visitando la sua tomba e i principali luoghi che frequentò durante la vita. 1.2 So you want to be a rock ‘n’ roll star: i primi successi Patti Smith tornò a New York il 21 luglio 1969, il giorno dopo che Neil Armstrong camminò sulla luna, quando andò a trovare Mapplethorpe era spaventata e disorientata. Anche Robert aveva da poco rotto una relazione con un ragazzo; qualche giorno dopo abbandonarono l’appartamento in seguito all’uccisione di un vicino prendendo un taxi per andare al Chelsea Hotel. Quando arrivarono la Smith utilizzò le sue doti persuasive per convincere il direttore dell’hotel ad affittargli una stanza. Il Chelsea Hotel era celebre per essere abitato da molti artisti che ottenevano affitto gratuito barattando i propri lavori con il proprietario. La struttura fu costruita nel 1882 ma nel corso dei decenni subì varie modifiche, a metà degli anni Sessanta Andy Warhol girerà porzioni della sua sconcertante pellicola Chelsea Girls all’interno dell’edificio. Una delle prime persone con cui strinsero amicizia fu Sandy Daley, fotografa e regista, la quale insegnò a Robert ogni singolo aspetto della tecnica fotografica.
Estratto dalla tesi: Robert Mapplethorpe e Patti Smith. Tra arte e vita