Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Trasgressione vs conformismo nei romanzi Insolación e Morriña di Emilia Pardo Bazán

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Bianca Cocchetti Contatta »

Composta da 33 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 40 click dal 04/10/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Bianca Cocchetti

Mostra/Nascondi contenuto.
Mi inolvidable padre, desde que yo puedo recordar cómo pensaba (antes de que yo pudiese asentir con plena convicción a su pensamiento), profesó siempre en estas cuestiones un criterio muy análogo al de Stuart Mill, y al leer las páginas de La esclavitud femenin. 10 Emilia Pardo Bazán si distinse fra gli intellettuali dell’epoca e fu riconosciuta come una delle scrittrici più brillanti e prolifiche del suo tempo. Con energia e passione, si dedicò alla difesa dei diritti femminili e ciò si può notare nei suoi Apuntes autobiográficos, nei quali aveva espresso una forte inquietudine riguardo la condizione femminile, e nell’opera La Tribuna, nella quale critica la morale con la quale la donna è giudicata. La sua speranza era che la donna potesse diventare indipendente a livello economico e intellettuale in modo da non essere un peso per la famiglia e qualora sposata, per il marito. La sua battaglia fu caratterizzata da un’intensa attività propagandistica: introduceva sempre questo tipo di tematiche nei salotti, riunioni, congressi o dibattiti ai quali partecipava. Inoltre, nei suoi numerosi viaggi frequentò circoli e club femministi dove venne a conoscenza dei movimenti di emancipazione che stavano nascendo in tutta Europa e negli Stati Uniti, e paragonando la situazione della donna spagnola a quella degli altri paesi, prese conoscenza delle differenze di genere e iniziò la sua campagna. Si rese conto delle consistenti difficoltà che una donna doveva affrontare nella società maschile ma non si fece scoraggiare e da sola riuscì a costruirsi un cospicuo bagaglio culturale. Los varones, desde que pueden andar y hablar, concurren a las escuelas de instrucción primaria; luego al Instituto, a la Academia, a la Universidad, sin darse punto de reposo, engrana los estudios (...). Todo ventajas, y para la mujer, obstáculos todos. 11 Nel 1889 fondò la rivista La España Moderna, con l’amico Lázaro Galdiano. Nel 1910 fu Consejero de Instrucción Pública e socio della Sociedad Económica Madridense Amigos del País n el1912; riuscì poi ad ottenere alla’università una cattedra di Letterature Romanze nel 1926. Collaborò con alcuni dei giornali più importanti dell’epoca come Fortnightly Review, rivista inglese, e Nuevo Teatro Crítico, rivista Questa citazione fa parte dell’articolo che fece da prologo all’edizione da lei stessa tradotta, dal libro di 10 Stuart Mill, La esclavitud Femenina, che la scrittrice pubblicò nel II tomo de la Bibloteca de la Mujer. Cit. In Guadalupe Gómez-Ferrer Morant, Hombres y mujeres: el difícil camino hacia la igualdad, 11 Computense, Madrid 2009, p. 330 10
Estratto dalla tesi: Trasgressione vs conformismo nei romanzi Insolación e Morriña di Emilia Pardo Bazán