Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'insostenibile pesantezza di essere. L'apparire dell'anoressia maschile

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Chiara Marasa Contatta »

Composta da 85 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 84 click dal 03/11/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Chiara Marasa

Mostra/Nascondi contenuto.
profondo, ravviserebbe questioni e faccende di certo non trascurabili 12 . Altra peculiarità della famiglia dell’anoressico, è la marcata labilità di confini tra i membri dei diversi sottosistemi ( genitoriale e filiale), più spesso infatti la letteratura di riferimento definisce queste tipologie di famiglie come “invischiate” 13 . Tale caratteristica, giustifica in parte l’esserci del sintomo anoressico: ciascun individuo si trova nell’impossibilità di esprimersi ed esprimere le proprie tensioni, affinché non venga a mancare quella parvenza di quiete necessaria alla sopravvivenza stessa della famiglia. L’anoressico allora (il “membro designato”, utilizzando la definizione sistemica), infrange con l’invasività della sua magrezza oscena e ostentata quel silenzioso muro di omertà, in modo da far emergere ogni conflittualità o problematicità non solo individuale, ma soprattutto familiare. Paradossalmente il malessere che si manifesta attraverso la malattia del ragazzo, diventa la migliore strada per ripristinare il benessere dell’intera famiglia. Tra dipendenza e autonomia La dimensione familiare è tutt’altro che trascurabile, essa non è solo il teatro in cui il ragazzo mette in scena il proprio dolore e il proprio disagio, cercando di coinvolgere nel ruolo di attori anche gli altri membri della famiglia, che appaiono invece come inopportuni spettatori; la famiglia è anche l’arena in 12 Cf. H. Bruch, Anorexia Nervosa in the Male, in “Psychosomatic Medicine” (vol. 33), 1971. 13 Secondo l’ottica sistemica, vengono definite invischiate, quelle famiglie in cui l’ indipendenza e ogni possibilità d’intimità del singolo membro, sono sacrificate in nome della “devozione” e dell’unione familiare. Tali famiglie presentano dei livelli di coesione molto alti, in quanto sono legate al loro interno da vincoli affettivi ed emotivi molto forti che vanno ad inficiare il grado di autonomia personale. Cfr. Termini F., Sistemi familiari, stili di vacanze, pester power e turismo familiare. Una ricerca empirica fra psicologia clinica e la psicologia del turismo, Franco Angeli, Milano, 2007. 16
Estratto dalla tesi: L'insostenibile pesantezza di essere. L'apparire dell'anoressia maschile