Skip to content

Gustave Doré illustratore della Ballata del Vecchio Marinaio di S.T Coleridge

Estratto della Tesi di Irene Manfredini

Mostra/Nascondi contenuto.
2. Le più famose illustrazioni Gustave Doré si occupò di moltissime illustrazioni ma quelle che lo resero più celebre e conosciuto in tutto il mondo furono sicuramente le incisioni dedicate al ciclo della Divina Commedia, considerate, tutt'ora, tra le più belle e raffinate rappresentazioni dell'opera di Dante. L'idea di riprodurre il magnifico viaggio dantesco, nacque nel 1855 e fu portata a termine due anni dopo. Nessun editore, però, fu inizialmente disposto a pubblicare queste opere così onerose e complesse, tanto che Doré, imperterrito e cocciuto, decise di pubblicarle a proprie spese nel 1861. Fu un'impresa costosissima. Bisogna poi aggiungere che, a quei tempi, in Francia, gli unici episodi veramente conosciuti dell'opera di Dante erano i canti di Paolo e Francesca (Inf. 5) e quelli del conte Ugolino (Inf. 33) e solo dopo questa edizione il grande poeta italiano verrà approfondito e conosciuto dal popolo francese tramite nuove traduzioni, illustrazioni e sculture riguardanti il suo grande viaggio nell'aldilà 27 . Purtroppo l'artista non sapeva leggere la lingua italiana e probabilmente vi riuscì solo tramite la traduzione in lingua francese fatta da Pier Angelo Fiorentino (che più tardi apparve anche con la prima illustrazione della Commedia posta accanto al testo in lingua italiana originale). La sua celebrità crebbe a dismisura tanto da riuscire a “soppiantare Botticelli come il più grande illustratore di Dante” 28 . Visto l'incredibile successo Hachette gli finanziò, nel 1868, la pubblicazione del Purgatorio e del Paradiso ai quali Gustave lavorò con una velocità sorprendente. Questo perché egli era solito disegnare direttamente sui blocchi di legno per guadagnare ulteriore tempo nell'esecuzione. Precedentemente, nella sua carriera, era rimasto scioccato dalla scarsa qualità della stampa per illustrazione e quindi si era costituito un proprio team formato da una quarantina di artigiani ritenuti da lui abbastanza competenti al mestiere. Gran parte del merito della grande fama raggiunta da questi enormi volumi è dovuta a loro, soprattutto per le linee spesse e scure dell'Inferno che nel Paradiso tenderanno a fondersi sempre più a quelle grigie e bianche per dare un aspetto più puro e leggero alla composizione dell'opera 29 . Un esempio può essere Visions of the Empyrean (fig. 2) in cui le sfere celesti dei santi sembrano emanare intensissimi bagliori luminosi creati dalla maestria di un forte contrasto tra scuri e chiari. 27 Aida Audej (Associate professor of art history of Hamline University), Gustave Doré: the world of Dante, Institute for advanced technologyin the humanities, university of Virginia, USA, http://www.worldofdante.org, 2012 28 AA.VV , The Doré's illustrations for Dante's Divine Comedy, Toronto, Dover pubblications, 1976, p. 5 29 The Dore's illustrations for Dante's Divine Comedy, 1976, p. 5 12
Estratto dalla tesi: Gustave Doré illustratore della Ballata del Vecchio Marinaio di S.T Coleridge

Estratto dalla tesi:

Gustave Doré illustratore della Ballata del Vecchio Marinaio di S.T Coleridge

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Irene Manfredini
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere Moderne
  Corso: Lettere
  Relatore: Sonia Cavicchioli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 70

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

arte
romanticismo
ballata
incisione
coleridge
gustave doré
ancient mariner
la ballata del vecchio marinaio
albatross
albatro

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi