Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi della relazione tra CSR e performance finanziaria dell’impresa

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Manuel Carta Contatta »

Composta da 32 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 379 click dal 21/11/2017.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Manuel Carta

Mostra/Nascondi contenuto.
12 Capitolo 2 Strumenti per misurare la CSR 2.1 – Gli indici delle agenzie di rating: lo “Standard Ethics Rating” Con il tempo sono emersi diversi strumenti idonei a misurare l’impegno delle imprese in politiche socialmente responsabili. Tra essi individuiamo innanzitutto diversi indici emessi da agenzie di rating specializzate che, attraverso diverse combinazioni di criteri, esprimono un giudizio sulle imprese in merito alle politiche di CSR adottate. Prima di illustrare i diversi rating riferiti alla CSR, è importante definire cosa è un rating. Un rating è sostanzialmente un parere, un’opinione, una valutazione sintetica su una determinata caratteristica di un soggetto, formulata in una scala di lettere e standardizzata. Il rating viene emesso da apposite agenzie di rating, che sono persone giuridiche la cui attività riguarda l’emissione di “giudizi” a livello professionale (Marchesi, 2015). Il rating più utilizzato è quello riferito al merito creditizio di un soggetto, che è diretto a sintetizzare la capacità del soggetto di rimborsare alla scadenza il capitale preso in prestito maggiorato degli interessi e rappresenta quindi una valutazione sintetica sul grado di rischiosità di un determinato strumento finanziario (Damodaran, Roggi, 2016). In questa sede tuttavia ci discostiamo da tale tipologia di rating e ci concentriamo invece sul rating riferito alla responsabilità sociale di un’impresa, che possiamo definirlo come la valutazione sintetica e standardizzata dell’impegno di un’impresa in politiche socialmente responsabili. Quindi ad esempio imprese che svolgono la loro attività nel rispetto dell’ambiente e dei cittadini avranno una valutazione alta mentre, viceversa, le imprese che non si preoccupano di salvaguardare la società nel suo complesso saranno valutate negativamente. Uno dei primi rating diretto a tale scopo è il “Domini 400 Social Index”, elaborato per la prima volta nel 1990. L’indice riguarda 400 aziende statunitensi.
Estratto dalla tesi: Analisi della relazione tra CSR e performance finanziaria dell’impresa