Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le crisi bancarie in Italia - Il caso Monte dei Paschi di Siena

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Dario Sequenzia Contatta »

Composta da 77 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 672 click dal 07/02/2018.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Dario Sequenzia

Mostra/Nascondi contenuto.
17 è infatti possibile che il rallentamento dell’attività economica sia indotto dalla crisi bancaria a causa della contrazione del credito al settore privato, dall’altro lato si può comunque ipotizzare che sia la riduzione della domanda aggregata a tradursi in una minor domanda di credito; in questo senso quindi il rallentamento del credito a famiglie e imprese sarebbe la conseguenza di un rallentamento dell’attività economica. Potrebbero essere gli shock negativi che generano problemi per le banche, a causare il declino della domanda aggregata, inducendo le imprese a ridurre gli investimenti e quindi a ridurre la domanda di credito. D’altra parte gli shock negativi sui prezzi delle attività deteriorano la posizione patrimoniale di famiglie e imprese, questo causa una riduzione del valore delle garanzie e quindi vi è una minor possibilità di accesso al credito; gli stessi shock negativi comunque riducono il capitale facendo aumentare la leva finanziaria 21 , ciò si traduce con un aumento del costo del capitale e di conseguenza le banche liquidano le proprie attività. Bisogna anche tenere in considerazione che i mercati finanziari sono caratterizzati dalle asimmetrie informative, in cui sono presenti situazioni di “moral hazard” e “adverse selection” 22 , a causa di queste imperfezioni le fonti di finanziamento esterno risultano più costose delle fonti interne. Questo significa che per le famiglie e le imprese il finanziamento bancario risulta più costoso dell’autofinanziamento; allo stesso modo per le banche il ricorso al mercato, tramite aumenti di capitale ed emissioni di obbligazioni, risulta più costoso della raccolta dei depositi e dell’autofinanziamento. Da questa 21 In inglese “leverage” indica l’indebitamento di un’azienda, cioè il rapporto fra fonti di finanziamento e capitale proprio. Più il rapporto è elevato, più l’azienda e la sua attività economica sarà considerata rischiosa 22 L’azzardo morale si ha quando gli individui non hanno un controllo puntuale sulle azioni o sulle decisioni. Per selezione avversa, invece, si intende ogni situazione in cui una variazione delle condizioni di un contratto provoca una selezione dei contraenti sfavorevole per la parte che ha modificato, a suo vantaggio, le condizioni
Estratto dalla tesi: Le crisi bancarie in Italia - Il caso Monte dei Paschi di Siena