Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Missione di Pace, Vangelo di Pace: In divisa per il bene di tutti

Laurea liv.I

Facoltà: Teologia

Autore: Vittorio Iorio Contatta »

Composta da 72 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 117 click dal 20/02/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Vittorio Iorio

Mostra/Nascondi contenuto.
14 di un tempo, hanno una capacità dell’offerta di violenza espressa nella disponibilità di mezzi e armi leggere e di personale umano pronto a usarle per generare conflitti ancora molto alti. Le nuove guerre, rispetto a quelle passate che avevano fini ideologici o geopolitici, sono intrise da una politica identitaria che comprende aspetti religiosi, nazionali e linguistici; Politica questa che va letta all’interno del processo di globalizzazione caratterizzato proprio dallo sviluppo contraddittorio che produce parallelamente inclusione ed esclusione, omogeneizzazione e frammentazione, e va a generare dinamiche e tensioni sociali che potrebbero sfociare in azioni criminali, scontri ideologici e atti terroristici come da qualche anno a questa parte 13 . I.3. Il terrorismo Quando si parla di terrorismo, si fa riferimento, alla strategia del terrore, perpetrata da gruppi internazionali o domestici che si sono adattati sistematicamente nel corso della storia alle varie circostanze. Le tattiche messe in atto, che come evidenzia il dibattito, apertosi in seguito ai recenti attentati di matrice islamica, rappresentano la piø grave minaccia alla pace del nuovo millennio, pur essendo molteplici, hanno la stessa finalità. Gli attori del terrore, che hanno un volto astratto e impersonale, utilizzano mezzi arcaici, atipici e ipertecnologici messi a disposizione dalla globalizzazione, determinando una percezione del rischio generalizzato che va ad alterare il debole equilibrio tra libertà e sicurezza presente nelle società democratiche. Questa alterazione che è a favore della sicurezza comporta il diniego dei propri principi e l’abbassamento del tasso di democrazia, rappresenta l’obiettivo principale del terrorismo. ¨ proprio nei confronti di questi valori, quali la libertà, la democrazia, il riconoscimento dei diritti inalienabili dell’individuo, diffusi attraverso le vie della globalizzazione, che gli atti terroristici di matrice islamica sono indirizzati con la convinzione che sia dovere del buon musulmano annientare questo mondo. Alla diffusione di questi valori, minacciosa per l’integralismo islamico si contrappone la diffusione del terrore 14 . 13 Cfr. M. ZUCCHETTI, Guerra infinita, Guerra ecologica. I Danni delle Nuove Guerre all'Uomo e all’Ambiente, Jaca Book, Milano 2003, 41-71. 14 Cfr. U. BECK, Un mondo a rischio, Giulio Einaudi, Torino 2003.
Estratto dalla tesi: Missione di Pace, Vangelo di Pace: In divisa per il bene di tutti