Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dinamiche istituzionali della relazione medico paziente: analisi ed interpretazione dei cluster

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Formazione, Scienze Politiche e Sociali

Autore: Giuseppina Semeraro Contatta »

Composta da 108 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 47 click dal 14/03/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Giuseppina Semeraro

Mostra/Nascondi contenuto.
16 differenti processi di significazione che si pongono in una cornice discorsiva per permettere l’interazione; il prodotto di questa pratica non si qualificherà come somma dei due sistemi rappresentazionali, piuttosto come il prodotto dell’attività di negoziazione dei due, della costruzione di senso che gli attori implicati attribuiscono alle azioni sociali condivise compiute in quel dato contesto. 1.1.3. Visione semiotica della mente La teoria socio-costruttivista viene arricchita ulteriormente dai contributi della teoria psicodinamica contemporanea con la quale condivide la visione intersoggettiva della mente. Oltretutto parte della psicodinamica post-moderna condivide l’idea di una concezione semiotica dell’inconscio, la cui implementazione è da attribuire ad autori come Matte Blanco 12 (1975) e Fornari 13 (1979). 12 Ignacio Matte Blanco (Santiago del Cile, 3 Ottobre 1908- Roma, 11 Gennaio 1995) Consegue la laurea in medicina nel 1930 presso l’Università Cattolica di Santiago del Cile. Nel 1933 si trasferisce a Londra dove si specializza in Neuropsichiatria. In questi anni viene a contatto con le teorie psicoanalitiche, appassionandosi alla teoria freudiana e a quella kleiniana. Nel 1940 fonda in Cile la Società Psicoanalitica Cilena. Nel 1966, già conosciuto nel mondo psicanalitico per i suoi contributi, si trasferisce a Roma dove diviene prima professore ordinario presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, analista didatta presso la SPI (Società Italiana Psicoanalisi) ed infine docente presso l’Istituto di Psicanalisi di Roma. 13 Franco Fornari (Rivergaro, 18 Aprile1921-Milano 20 Maggio 1985) Consegue la laurea in Medicina e chirurgia e la specializzazione in Neuropsichiatria all’Università degli Studi di Milano. Si interessa da subitodi psicanalisi sotto la guida di Cesare Musatti e divenendo poi membro della Società Psicoanalitica Italiana e della Società Psicoanalitica Internazionale. Nel 1962 diviene docente presso la Scuola di Specializzazione dell’Università degli Studi di Milano e nel 1968 ottiene la cattedra di psicologia dinamica presso l’Università di Trento. Dal 1973 al 1978 è presidente della Società Psicoanalitica Italiana e direttore della Rivista di Psicoanalisi.
Estratto dalla tesi: Dinamiche istituzionali della relazione medico paziente: analisi ed interpretazione dei cluster