Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le mutilazioni genitali femminili: fra etnocentrismo e relativismo culturale

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Gilda Ranauro Contatta »

Composta da 108 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 52 click dal 16/03/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Gilda Ranauro

Mostra/Nascondi contenuto.
28 Europa e negli Stati Uniti sono passate in secondo piano perché viste come doverose e giuste perché volte a preservare uno stato di salute e benessere. Tuttavia, la motivazione di fondo è la stessa in entrambi i casi; a cambiare è solo la giustificazione, religiosa e tribale nel caso dell’Oriente e medica e terapeutica nel caso dell’Occidente. 2.2 RELIGIONE E E/MGF Poco prima si è fatto accenno alla religione, la quale rappresenta senza dubbio una delle principali motivazioni alle pratiche escissorie. Va precisato, tuttavia, che l’origine di queste pratiche non risiede nella religione (come si è potuto constatare anche dal paragrafo precedente), infatti esse sono diffuse in popolazioni che professano religioni molto diverse tra loro, tra cui islam, cristianesimo, animismo; anche se il tipo di religione con cui si sposa meglio la tradizione escissoria è senz’altro l’Islam, per una serie di ragioni che verranno analizzate di seguito. Le pratiche di E/Mgf erano presenti in Africa già da molto tempo quando nel 1050 ha avuto inizio la penetrazione dell’Islam nel continente africano, tuttavia tali pratiche si sono mantenute nel tempo e diffuse altrove anche grazie a questo tipo di religione che ha saputo accettarle, giustificarle e legittimarle (Scoppa, 2005). La religione islamica, infatti, sulla quale si fonda anche il diritto islamico, si sposa bene con una serie di principi che sono alla base delle E/Mgf, come ad esempio la struttura patrilineare della società che conferisce alla donna una scarsa rilevanza all’interno della sfera giuridica e la
Estratto dalla tesi: Le mutilazioni genitali femminili: fra etnocentrismo e relativismo culturale