Skip to content

La Villa Ingham-Whitaker a Marsala: ricerca storica e restauro

Estratto della Tesi di Salvatore Giuseppe Sorrentino

Mostra/Nascondi contenuto.
14 Teatro comunale L'idea di costruire uno spazio teatrale stabile nel quale si potessero "rappresen- tare commedie, tragedie, e opere in musi- ca", come si legge nel regio dispaccio che ne autorizza la costruzione, sembra che sia venuta per primo a Giovanni Nuccio, il qua- le, nel 1807, fece inoltrare al re Ferdinando IV una supplica per ottenere una licenza per la costruzione di un teatro. La licenza fu trasferita al Nuccio nel 1817, e si iniziò subito a preparare il progetto di cui non co- nosciamo il nome dell'architetto. 4. Il primo Settembre di quell'anno, Nuccio stipulò con mastro Gaetano Lazara il con- tratto d'obbligo nel quale quest'ultimo si impegnava a costruire il teatro secondo il progetto fornitogli dal committente. Il Laza- ra avrebbe dovuto: «gettare a terra quel magazzino e case in parte diruti proprie del detto illustre di Nuc- cio esistenti in questa suddetta città, quar- tiere di S. Francesco e vanella del Quarta- raro, ed ivi costruire ed edifi care un teatro con suo magazzino, palcoscenico, palchet- ti, porte, fi nestre in legno (...) esclusi sol- tanto li banchi, scene e sipari o siano ten- 4. M. Provenzano, M. Pastore, La storia, in Città di Marsla, Inaugurazione del Teatro Comunale, 14-21 Novem- bre 1994; AA. VV., Il Teatro Comunale di Marsala, Ila Palma, Palermo 1995. 5. A.N.M., not. G. Grassellino, min. 1816-1819, c.523r.- 525r., 1-9-1817. 6. A.N.M., not. S. Struppa, min. 1819, c. 95r., 7-3-1819. 7. A.N.M., not. S. Struppa, vol. 1840, c.343, 26-5-1840. de, che coprono le scene, quali restano a peso del detto illustre di Nuccio.» 5. Nel 1819 mastro Antonio Ingianni portò al termine i lavori di falegnameria e presu- mibilmente in quel torno di tempo il teatro dovette essere inaugurato. 6. Pare che dalla morte del Nuccio, av- venuta nel 1826, fi no al 1840 il teatro sia rimasto chiuso. In quell'anno fu espropria- to dall'amministrazione comunale, che in compenso e come prezzo dello stesso as- segnò all'ex proprietario alcune partite di censi. 7. Da allora il teatro ha subito diversi re- stauri ed è stato sempre funzionante fi no al 1959 quando fu assegnato al liceo mu- sicale "G. Mulè"; dopo la chiusura del liceo (1974) è stato abbandonato al degrado, per poi poter essere riaperto nel 1994, dopo un attento intervento di restauro. La facciata in stile neoclassico è rimasta immutata nel tempo, divisa in due ordini da una cornice marcapiano, e chiusa in alto da un ampio e pesante forntone. Le porte e le fi nestre, evidenziate da conci a vista, hanno degli architravi sorretti da mensole a volute.
Estratto dalla tesi: La Villa Ingham-Whitaker a Marsala: ricerca storica e restauro

Estratto dalla tesi:

La Villa Ingham-Whitaker a Marsala: ricerca storica e restauro

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Salvatore Giuseppe Sorrentino
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Architettura
  Corso: Architettura
  Relatore: Ettore Sessa
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 132

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

storia
sicilia
marsala
sicily
restoration
degradi
ingham
whitaker
maioliche
historical research

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi