Skip to content

Elezioni e partiti in Gran Bretagna: l'evoluzione del sistema partitico alla luce delle elezioni del 2017

Estratto della Tesi di Leila Mitta

Mostra/Nascondi contenuto.
11 1.2 - POST 1974: LA LENTA EROSIONE DEL SISTEMA F a tt ori che spie gano il lent o de clino del sis tema Le elezioni tenutesi prima a febbraio poi a ottobre del 1974 segnano una svolta nella storia del sistema partitico inglese: inizia un lento e progressivo sgretolamento del bipartitismo. Il numero di partiti nell’arena legislativa non è più limitato ai due maggiori, emergono forze politiche minori fino ad allora rimaste escluse. I Liberali diventano il terzo partito con il 19% dei voti, i nazionalisti emergono nel contesto dei sistemi regionalisti. Il sistema si sta evolvendo in senso multipartitico, sempre rispettando l’alternanza al governo tra Conservatori e Laburisti 16 . Liberali Attivi nelle campagne per la conquista dei diritti civili e politici, tolleranza religiosa e ri- mozione delle restrizioni economiche che favoriscono la proprietà terriera, il liberalismo ha intrecciato il modello della social-democrazia e del liberalismo contemporaneo. A dif- ferenza dei Conservatori, i Liberali non avevano timori delle conseguenze per le riforme battendosi quotidianamente per una più ampia libertà e interiorizzano la fede nel pro- gresso e nella ragione. I Liberali tradizionalmente mettono al centro l’individuo e il pieno raggiungimento delle sue potenzialità, ostacolato dalle gravi diseguaglianze. La libertà è vitale per poter po- tenziare le proprie abilità accompagnata dalla battaglia contro la diseguaglianza e per la diffusione dell’alfabetizzazione, vista come un veicolo per ridurre le divisioni di classi e incentivare la mobilità sociale. L’istruzione gioca un ruolo rilevante per lo sviluppo di una classe operaia qualificata, capace di competere all’interno di un mercato globale. Con riguardo all’economia suggeriscono l’abbandono del laissez-faire giustificandosi con il fatto che il mercato non è sempre efficiente e “giusto”. Il liberale Hobson (1858-1940) aveva condannato lo spregiudicato spreco del capitalismo causa di instabilità e alti livelli di disoccupazione, ammettendo un discreto intervento da parte dello Stato. Rifiutare la proprietà pubblica è illiberale e inefficiente in quanto uno Stato per riparare ai danni eco- nomici implementa delle riforme politiche e fiscali per rispristinare lo status quo. Sebbene i Liberali proponessero policies popolari e leader credibili, rimasero la scelta preferita tra i partiti minori. La rinascita degli anni ’70 culminò nel febbraio 1974 sotto la leadership di Jeremy Thorpe che ottenne solo 14 seggi slittando nelle elezioni generali tenutesi in ottobre 1974. La formazione del Partito Social Democratico (SDP) e l’ Alleanza tra quest’ultimo e il Parti- to Liberale minacciò di rompere il quadro della politica britannica. Tuttavia, l’alleanza fallì nell’ottenere successo elettorale; alle elezioni del 1983 vinse solo il 2% dei voti e 4 anni dopo l’ Alleanza si trasformò nei Liberali Democratici. Se i Conservatori erano visti come il partito della classe media e i Laburisti quello della classe lavoratrice, i Liberali facevano appello a tutte le classi e regioni della Gran Bretagna. 16 Webb (2000).
Estratto dalla tesi: Elezioni e partiti in Gran Bretagna: l'evoluzione del sistema partitico alla luce delle elezioni del 2017

Estratto dalla tesi:

Elezioni e partiti in Gran Bretagna: l'evoluzione del sistema partitico alla luce delle elezioni del 2017

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Leila Mitta
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Giovanni Marco Carbone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 77

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

gran bretagna
maggioritario
conservatori
bipartitismo
sistema partitico
laburisti
alternanza di governo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi