Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Effetto di radiazioni elettromagnetiche su alcune proprietà dell'acqua

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Farmacia

Autore: Fabrizio Masciulli Contatta »

Composta da 86 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 84 click dal 10/04/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Fabrizio Masciulli

Mostra/Nascondi contenuto.
13 passaggio di un atomo attraverso la barriera di attivazione spendendo un’energia inferiore a ΔG ≠ . Questo effetto è operante quasi esclusivamente per atomi molto piccoli quali appunto il pròzio, mentre per atomi più grandi e pesanti quali deuterio o trizio il tunnelling quantistico ha probabilità assai inferiore di manifestarsi. Quindi tale effetto consente una transizione ad uno stato impedito dalla meccanica classica, ove la legge di conservazione dell’energia impone che una particella non possa superare una barriera senza energia necessaria a tale processo. Nella descrizione quantistica si prevede che la particella abbia una probabilità diversa da zero di attraversare spontaneamente una barriera arbitrariamente alta di energia potenziale; infatti applicando i postulati della meccanica quantistica al caso di una barriera di potenziale si ottiene che la soluzione dell’equazione di Schrodi nger è rappresentata da una funzione esponenziale decrescente. Dato che le funzioni esponenziali non raggiungono mai il valore di zero ne deriva la probabilità che la particella si trovi dall’altra parte della barriera dopo un certo tempo t. I legami a idrogeno agevolano il movimento correlato di elettroni tra molecole: I cluster, legati da un’ampia rete di legami ad idrogeno , possono essere considerati come collegati da un'elevata, ma complementare, delocalizzazione elettronica. Gli elettroni non sono detenuti da singole molecole, ma sono facilmente distribuiti tra i cluster di acqua [16-17-18], con effetto tunneling quanto-meccanico correlato a molti corpi, che interagiscono con le radiazioni elettromagnetiche locali e aumentano i legami a idrogeno più corti. Anche i protoni dell'acqua non sono detenuti da singole molecole, ma possono cambiare i partner molecolari in modo ordinato all'interno di reti distinte simili a quelle che si verificano nella struttura esagonale del ghiaccio-Ih [19]. Inoltre, i fononi (energia vibrazionale, onde sonore che si propagano all’interno del solido ) possono propagarsi attraverso la rete di legami a idrogeno per diversi nanometri, nonostante le catene di legami a idrogeno vengono continuamente rotte e ricostituite [20-21]. Solitamente, solo un protone alla volta può essere trasferito in quanto vi è il riarrangiamento delle molecole d'acqua richieste per tale trasferimento. Tuttavia, il trasferimento protonico collettivo di diversi protoni può avvenire intorno a sistemi di anelli come si possono trovare negli anelli esamerici del ghiaccio ordinario [22]. La visualizzazione diretta di tale effetto tunneling concertato è stata ottenuta mediante l'utilizzo di un microscopio criogenico a scansione.
Estratto dalla tesi: Effetto di radiazioni elettromagnetiche su alcune proprietà dell'acqua