Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L’imposta personale sul reddito nel contesto italiano: Profili Teorici Evoluzione Storica e Proposte di Modifica

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Rosario Liuzzo Contatta »

Composta da 137 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 41 click dal 11/05/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Rosario Liuzzo

Mostra/Nascondi contenuto.
18 Tali princ ipi riempirono proprio durant e la fine dell’Ot t oc ent o e l’inizio del sec olo suc c essivo, le agende polit ic he dei part it i di sinist ra. Nonost ant e i different i punt i di vist a sull’imposizione progressiva, t ut t e le forze polit ic he di sinist ra ric onosc evano il princ ipio di progressivit à c ome un punt o di part enza per la realizzazione di ben più ampi ed import ant i risult at i polit ic i. Diversi erano gli st udiosi c he si espressero su t ale t ema in I t alia, ai quali si c ont rapponeva c on forza Luigi Einaudi, fort e difensore di un modello imposit ivo int agliat o sul reddit o spesa, e quindi c ert ament e regressivo. La posizione dei part it i di sinist ra, poggiava la propria base sulla formale adesione, da part e di Karl M arx nel M anifest o, ad un sist ema t ribut ario in c ui fosse present e un’imposizione progressiva e non fosse present e il dirit t o di suc c essione. Tale affermazione posit iva, nei c onfront i di un t ale sist ema t ribut ario, veniva ac c olt a in maniera t iepida dalla sinist ra radic ale, poic hé essa era solament e propedeut ic a alla realizzazione di suc c essivi obiet t ivi. Sec ondo l’opinione c omune della sinist ra soc ialist a di quel periodo, infat t i t ale st rument o non era c ert ament e ut ile per ribalt are i ferrei rapport i di forza t ra le diverse st rat ific azioni della soc iet à. Un sist ema I mposit ivo progressivo, sec ondo Turat i, pot eva essere ut ile per c reare agit azione t ra le masse piut t ost o, per pot er far esplodere le c ont raddizioni int erne al modello Capit alist a. Va punt ualizzat o, c he t ale dibat t it o, avveniva all’int erno di un c ont est o nel quale i sist emi fisc ali c oinvolgevano part i limit at e di Prodot t o I nt erno Lordo, all’inc irc a il 10-20 per c ent o, c on aliquot e c he osc illavano t ra un minimo del 2 per c ent o e un massimo del 10-15 per c ent o. I l favore nei c onfront i dell’imposizione progressiva, si realizza c on forza suc c essivament e all’avvent o della c risi del 1929 e soprat t ut t o dopo la sec onda guerra mondiale. Diversi st udiosi c ollegano t ale affermazione alla nasc it a di un alt ro fenomeno, ovvero l’affermazione del suffragio universale.
Estratto dalla tesi: L’imposta personale sul reddito nel contesto italiano: Profili Teorici Evoluzione Storica e Proposte di Modifica