Skip to content

Oltre l'antropocentrismo, oltre l'antropodiniego: verso un ''antropomorfismo critico''

Estratto della Tesi di Andrea Sollai

Mostra/Nascondi contenuto.
extranaturali 15 . Illuministi come Denis Diderot, Georges-Louis Leclerc de Buffon, Pierre-Louis Moreau de Maupertuis, per citare solo alcuni dei più noti, ne offrono le prime formulazioni. In particolare, Buffon è il primo ad affrontare scientificamente il tema dell'evoluzione degli organismi viventi, sebbene non tratti le cause e i mezzi delle trasformazioni delle specie 16 . La teoria evoluzionista che maggiormente si imporrà nei primi decenni dell’Ottocento 17 è quella enunciata da Jean-Baptiste de Lamarck tra il 1800 e il 1801 18 , e in 15 Celentano M., op. cit., 2013, p. 49. 16 Darwin C. R., On the Origin of Species by Means of Natural Selection, or the Preservation of Favoured Races in the Struggle for Life, John Murray, London 1859, trad. it. Sulla origine della specie, ovvero conservazione delle razze perfezionate nella lotta per l'esistenza, Unione Tipografica Editrice, Torino, 1875, p. 9, in riferimento a Buffon G.-L. L., Histoire naturelle, générale et particulière avec la description du Cabinet du Roi, Imprimerie Royale, Paris 1749 – 1789, trad. it. Storia naturale, generale e particolare del Sig. De Buffon, Giuseppe Galeazzi Regio Stampatore, Milano 1871. 17 Occorre segnalare che, come ricorda La Vergata, Cuvier nel 1796 “[...] aveva negato […] [che] vi fosse affinità fra gli organismi del passato e quelli viventi: la discontinuità tra le forme fossili e quelle attuali era dovuta alle catastrofi che periodicamente avevano interrotto la continuità della vita in ampie regioni.” e che “Étienne Geoffroy Saint-Hilaire (1772 – 1844) [...]già nel 1796 aveva ipotizzato l'idea di un piano unico di composizione dei vertebrati e aveva speculato sull'evoluzione”. La Vergata riporta anche che La Métherie, Eugène-Louis-Melchior Patrin e Philippe Bertrand andarono oltre la tesi di Cuvier ridimensionando il ruolo degli eventi geologici eccezionali, credendo alla generazione spontanea della vita da diverse forme elementari e sostenendo che “da queste erano poi derivate, attraverso la catena della generazione e sotto l'influenza dei fattori ambientali, tutte le altre forme, fino a quelle attuali. [...] Nel discorso Sur la durée des espèces, premesso all'Histoire naturelle des poissons (1800), un'opera intesa a completare l'Histoire naturelle, générale et particulière (1749 – 1767) di Buffon, anche un naturalista rispettato come Bernard-Germain-Étienne de la Ville conte di Lacépède (1756 – 1825) affermava che le specie potevano estinguersi «quando giunge l'ora» o trasformarsi (se métamorphoser) in altre” e “le ipotesi della trasformazione delle specie, dell'estinzione e della generazione spontanea furono ammesse dal medico e filosofo Pierre-Jean-Georges Cabanis (1757 – 1808) in alcune pagine dei suoi Rapports du physique et du moral de l'homme (1802).” (La Vergata A., «L'Ottocento: biologia. Da Lamarck a Darwin», consultabile in treccani.it, in www.treccani.it/enciclopedia/l-ottocento-biologia-da-lamarck-a darwin%28Storia- della-Scienza%29/, 2003, ultima visualizzazione 20/12/2017.) 18 Come ricorda lo stesso Darwin “questo naturalista celebre pubblicò per la prima volta nel 1801 la sua dottrina” (Darwin C. R., op. cit., 1875, p. 9). In quell'anno Lamarck pubblicò un trattato di catalogazione tassonomica sugli animali invertebrati, (Système des animaux sans vertèbres, ou tableau général des classes, des ordres et des genres de ces animaux, Lamarck et Déterville, Paris 1801), e come riporta Antonello La Vergata “il suo primo pronunciamento evoluzionistico si trova nel Discours d'ouverture del corso di zoologia tenuto al Muséum, letto il 28 fiorile dell'anno VIII della Repubblica (18 maggio 1800) e poi premesso al Système des animaux sans vertèbres (1801).”. ( La Vergata A., op. cit.., 2003). 9
Estratto dalla tesi: Oltre l'antropocentrismo, oltre l'antropodiniego: verso un ''antropomorfismo critico''

Estratto dalla tesi:

Oltre l'antropocentrismo, oltre l'antropodiniego: verso un ''antropomorfismo critico''

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Sollai
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere
  Relatore: Marco  Celentano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 86

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

etologia
etica
filosofia
etica della comunicazione
antropocentrismo
antropomorfismo
antropomorfismo critico
antropodiniego
psicologia comparata
studio del comportamento animale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi