Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Movimenti sociali e democrazia nell'epoca della crisi: il caso degli indignados

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Scienze politiche e sociali

Autore: Antonio Scornaienchi Contatta »

Composta da 117 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 20 click dal 20/07/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Antonio Scornaienchi

Mostra/Nascondi contenuto.
Queste due istituzioni da sole non bastano per poter parlare di un governo democratico, ma è necessario che ci siano tutta un’altra serie di condizioni riassunte negli altri punti. La libertà d’espressione, cioè la possibilità dei cittadini di esprimersi liberamente sulle questioni politiche, e di criticare il governo. L’accesso a fonti alternative d’informazione che permetta ai cittadini di informarsi tramite queste fonti, e l’esistenza di fonti d’informazione che non siano sotto il controllo del governo o di altri gruppi politici. L’autonomia associativa, cioè la possibilità per i cittadini, nello scopo di esercitare i loro diritti, di formare associazioni, organizzazioni, tra cui i partiti politici. In ultimo la cittadinanza allargata, cioè il fatto che “a nessun adulto che risieda in pianta stabile nel paese e che sia soggetto alle sue leggi possono essere negati i diritti di cui godono gli altri cittadini e che sono necessari al funzionamento delle cinque istituzioni politiche appena elencate” (Dahl, 2000, p.92). Dopo aver dato una definizione di quelle che sono le istituzioni che caratterizzano la democrazia rappresentativa moderna, aver elencato in maniera breve la complessità del concetto e come dall’Antica Grecia ad oggi con la stessa parola si indichino pratiche diverse, prima di passare a parlare di quello che intendiamo con crisi della democrazia, è importante chiarire il processo che ha portato allo sviluppo di queste istituzioni; un processo che è indissolubilmente legato alla formazione dello stato-nazione moderno, è difatti all’interno dei moderni stati-nazione che l’ideale democratico si afferma così come lo conosciamo oggi. In particolare, prendendo spunto dal lavoro di Rokkan, nelle pagine successive si affronteranno le fasi e le caratteristiche della formazione dello stato e della costruzione della nazione in Europa e la sua democratizzazione. -1.2 Formazione dello stato, costruzione della nazione, democratizzazione “Tralasciando il dove e il quando vengano collocate le origini della costruzione dello stato nazione, una cosa sembra chiara: questi processi crearono le condizioni per la successiva democratizzazione, sotto forma di comunicazione, fiducia, identità, solidarietà tra comunità, e in stretta connessione con il consolidamento territoriale dello stato e con il rafforzamento dell’autorità centrale. Nel contempo, tuttavia, la democratizzazione stessa è, agli occhi di Rokkan, un elemento essenziale della costruzione della nazione che rafforza lo stato-nazione.” (Rokkan, 2002, p. 97) 16
Estratto dalla tesi: Movimenti sociali e democrazia nell'epoca della crisi: il caso degli indignados