Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Effetti Analgesici e Cardiovascolari della Dexmedetomidina in Somministrazione Intratecale nel Gatto

Tesi di Master

Autore: Martina Argano Contatta »

Composta da 35 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 18 click dal 27/07/2018.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Martina Argano

Mostra/Nascondi contenuto.
14 Durante la procedura 3 soggetti su 13, 2 del gruppo D e 1 del gruppo BD, hanno sviluppato un incremento della FC di almeno il 20% rispetto a quella basale e quindi è stato loro somministrato un bolo intravenoso di Fentanyl da 5 mcg/kg. Questo stesso è risultato essere sufficiente per la copertura analgesica durante la restante parte della chirurgia. Il tempo necessario per la comparsa del riflesso palpebrale, in seguito alla cessazione dell’erogazione di Isofluorano, è stato di 18,67±14,96min. nel gruppo B, 10,67±7,57min. nel gruppo D e 6,25±7,40min. nel gruppo BD. Per l’estubazione si sono dovuti aspettare 21,67±14,62min. nel gruppo B, 17±9,20min. nel gruppo D e 15±8,63min. nel gruppo BD, mentre per la stazione sono stati necessari 106±59,39min. nel gruppo B, 77±9,90min. nel gruppo D e 56,67±40,22 nel gruppo BD. In solo 1 soggetto, appartenente al gruppo BD, è stata necessaria la somministrazione di Atipamezolo (Antisedan 5 mg/ml, Elanco Animal Health, Hampshire) nel periodo post-operatorio. Nel gruppo B la corretta valutazione a 90 minuti dall’estubazione è stata possibile soltanto in 2 soggetti su 5 (40%) che hanno manifestato una completa risoluzione del blocco motorio ed una permanenza del blocco sensitivo. Entrambi apparivano lievemente sedati e non reattivi alla palpazione dell’addome. Lo score delle scale del dolore risultava uguale per i due soggetti con 1/28 per la Feline Acute Pain Scale Brondani et al. e 0/4 per la Feline Acute Pain Scale Colorado State University. Nel gruppo D il blocco motorio era risolto in tutti i pazienti mentre il blocco sensitivo risultava ancora presente in 2 pazienti su 4. In 3 soggetti su 4 permaneva un lieve stato di sedazione mentre 1 soggetto su 4 presentava sedazione moderata; questo stesso soggetto presentava una parziale reazione alla palpazione dell’addome, mentre gli altri non manifestavano alcuna reazione, ed uno score più alto nella valutazione obiettiva del dolore. Lo score, infatti, risultava di 1/28 per la Feline Acute Pain Scale Brondani et al. e 0/4 per la Feline Acute Pain Scale Colorado State University per 3 soggetti mentre il restante presentava uno score di 8/28 per la Feline Acute Pain Scale Brondani et al. e 2/4 per la Feline Acute Pain Scale Colorado State University.
Estratto dalla tesi: Effetti Analgesici e Cardiovascolari della Dexmedetomidina in Somministrazione Intratecale nel Gatto