Skip to content

Francesca da Rimini

Estratto della Tesi di Andrea Giansiracusa

Mostra/Nascondi contenuto.
C apitolo 1 L a testimonianza di Dante Alighieri 17 17 Minosse nella mitologia classica era il re di Creta. Figlio di Zeus e di Europa. Per assicurare il favore di Poseidone al suo proposito di regnare su Creta, Minosse chiese al dio che facesse uscire dal mare un toro che gli avrebbe sacrificato. Tuttavia venne meno alla promessa fatta e, invece di uccidere lo splendido toro, lo nascose nelle sue stalle sostituendolo con un altro. L’ira di Poseidone colpì la moglie di lui, Pasife, facendola innamorare del toro medesimo. Dall’unione con l’animale nacque il Minotauro: un mostro dal corpo umano con la testa taurina che Minosse poi rinchiuse nel Labirinto. Nella leggenda attica Minosse è il vendicatore del figlio Androgeo: infatti, agli Ateniesi che lo avevano ucciso richiese il tributo di sette fanciulli e sette fanciulle da mandarsi come sacrificio espiatorio ogni nove anni al Minotauro. La sua fama di legislatore fece sì che diversi poeti antichi (tra cui Virgilio) lo designassero quale giudice dell’Ade. Dante lo trasforma da giudice dei morti in giudice dei dannati, facendogli assumere dunque tratti demoniaci che non si riscontrano nella tradizione classica. 1.2 – Ri assunto de l c anto Una volta usc iti da l L imbo, Da nte e Virgilio prose guono il loro via ggio ne ll’imbuto infe rna le e d e ntra no ne l se c ondo c e rc hio, que llo in c ui ve ngono puniti i lussuriosi, la c a te goria a c ui a ppa rte ngono c oloro c he non sono sta ti c a pa c i in vita di fre na re gli istinti, o c omunque a non c onte ne rli e ntro un limite pre fissa to da lla ra gione . Sulla soglia inc ontra no Minosse 17 , c re a tura mostruosa c he ringhia c on fa re a nima le sc o («Sta vvi Minòs orribilme nte , e ringhia »): e gli è il giudic e infe rna le c he a sc olta le c onfe ssioni de lle a nime da nna te c he si pre se nta no a l suo c ospe tto e «ve de qua l loc o d’infe rno è da e ssa »: indic a loro c ioè in qua le C e rc hio sono de stina ti a sc onta re la loro pe na e te rna . L o fa a vvolge ndo a ttorno a l c orpo la sua lunga c oda ta nte volte qua nti sono i c e rc hi c he de ve disc e nde re . Il de mone si a c c orge c he Da nte è vivo e lo a postrofa dura me nte , invita ndolo a non fida rsi de lla sua guida Virgilio e a ric onside ra re il suo inte nto di e ntra re ne ll’Infe rno, poic hé usc ire da l doloroso ospiz io non è c osì fa c ile c ome e ntra rvi. Virgilio, tutta via , ric orda ndogli c he il via ggio c he Da nte sta intra pre nde ndo è sta to voluto da Dio («vuolsi c osì c olà dove si puote / c iò c he si vuole , e più non dima nda re »). L ’a tmosfe ra c he a vvolge Da nte e Virgilio è c upa e ma ligna , il pa e sa ggio è inquie ta nte , urla , ge miti e la me nti c a ra tte riz z a no lo sc e na rio ra c c a pric c ia nte de l c e rc hio de i lussuriosi. Que sti ve ngono tra sc ina ti viole nte me nte da una «bufe ra infe rna l c he ma i non
Estratto dalla tesi: Francesca da Rimini

Estratto dalla tesi:

Francesca da Rimini

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Giansiracusa
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Lettere
  Corso: Lettere moderne
  Relatore: Sandro Gentili
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 151

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

rimini
malatesta
dante
d'annunzio
paolo
francesca
pellico
polenta
zandonai
gianciotto

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi