Skip to content

Una questione etica: la rete tra potenzialità virtuali e pericoli reali

Estratto della Tesi di Cesare Zampa

Mostra/Nascondi contenuto.
11 come l'obbligo di recuperare il rispetto per la persona e per i suoi inviolabili diritti, che nell'epoca attuale necessitano di essere salvaguardati dagli attentati perpetrati da quella intolleranza mediatica, in particolare dei social network, che si nutre dell'individualismo e del protagonismo degli utenti. In tal senso il personalismo tende alla civile convivenza degli uomini in uno stesso contesto sociale, esigenza che oggi si tramuta in reciproco rispetto per colui che interagisce con uno o più soggetti pur stando dietro allo schermo, magari protetto dall'utilizzo di un nickname fittizio, poiché "il bene delle persone non può essere raggiunto distruggendo i diritti delle altre persone" 17 . Il primato dello spirito e dei diritti umani, faro della prospettiva personalista, non poteva non trovare terreno fertile in Polonia, dove la crudeltà e la violenza esercitate sugli individui hanno contribuito a scrivere le pagine più nere della storia novecentesca polacca. In questo contesto, alla fine della seconda guerra mondiale, si affermarono le teorie di Mounier e Maritain, soprattutto a seguito delle riflessioni elaborate in merito dai pensatori della Scuola di Lublino tra i quali spicca soprattutto il nome di Karol Wojtyla, che proprio presso l'Università Cattolica di Lublino è stato titolare della cattedra di Etica sociale 18 . In sintonia con gli intellettuali francesi, anche l'ex pontefice non si è tirato indietro nella condanna ai regimi totalitari del comunismo e del nazismo, avendone direttamente vissuto gli effetti in età giovanile, incentrandosi maggiormente sull'importanza del incontro-confronto con l'Altro, poiché è attraverso la consapevolezza raggiunta sui relativi valori che si acquisisce una maggiore coscienza sulle proprie potenzialità 19 . Il personalismo wojtyliano si configura dunque come "personalismo etico" per affermare i valori e i diritti costitutivi della relazionalità umana e dell'etica, senza i quali non sarebbe possibile, secondo Wojtyla, comprendere la persona e il suo modus operandi 20 . In quest'ottica, si conferisce un ruolo di primaria importanza all'agire umano, perché è proprio attraverso l'azione che un soggetto si rivelerebbe agli occhi e alle menti altrui per quello che effettivamente è, a prescindere dell'immagine esteriore che desidera dare di sé 21 . L'idea di considerare qualcuno solo in base al suo atteggiamento rischia tuttavia di dar luogo a spiacevoli incomprensioni in un periodo, come quello corrente, in cui la gente scrive, insulta e minaccia sulle piatteforme online poiché sicura dello scudo protettivo dispensato dallo schermo nella sua duplice natura di strumento che separa per proteggere o per nascondere 22 . L'agire virtuale 17 M. Indellicato, La centralità della persona nel pensiero di Jacques Maritain, Pensa Multimedia, Lecce, 2009, p. 49. 18 Cfr. Id, Etica della persona e dei diritti umani. La prospettiva del personalismo polacco, Pensa Multimedia, Lecce, 2013, p. 17. 19 Cfr. Ivi, pp. 35-36. 20 Cfr. Ivi, pp. 38-39. 21 Cfr. Ivi, p. 49. 22 Cfr. A. Pinotti, A. Somaini, Cultura visuale. Immagini, sguardi, media, dispositivi, Einaudi, Torino, 2016, p. 142.
Estratto dalla tesi: Una questione etica: la rete tra potenzialità virtuali e pericoli reali

Estratto dalla tesi:

Una questione etica: la rete tra potenzialità virtuali e pericoli reali

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Cesare Zampa
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Michele Indellicato
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 124

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi